Taralli all’olio di oliva

I taralli all’olio di oliva sono uno stuzzichino gustoso e piacevole da portare in tavola, sono versatili e si possono preparare con l’aggiunta di semi di finocchio,sesamo o paprika, insomma spazio al gusto.

Una cosa possiamo affermarla: i taralli all’olio  di oliva piacciono  proprio a tutti.

Di ricette in rete ce ne sono tantissime, leggendo qua e là questa ricetta l’ho trovata sulla pagina di TGCOM24 e mi è venuta voglia di provarla subito. Poiché non avevo in casa i semi di finocchio non li ho messi. e ho aggiunto sulla superficie dei taralli all’olio prima di infornarli un po’ di sale grosso.

Unica controindicazione creano dipendenza, ha ha ha nel senso che sono talmente buoni che  diventa difficile smettere di mangiarli uno tira l’altro. Basta chiacchiere e andiamo a leggere gli ingredienti della ricetta.


taralli all'olio di oliva 1

Taralli all’olio di oliva

Ingredienti:

1 kg di farina 00

200 ml di olio di oliva

1 cucchiaio di sale

2 cucchiai di semi di finocchio  oppure (sale grosso q,b)

acqua q.b

Procedimento :

Versate sul piano da lavoro la farina a fontana e ricavate un buco al centro dove andrete a versare poi l’olio il cucchiaino di sale ( se avete i semi di finocchio li aggiungete) e l’acqua.

Iniziate ad impastare fino a formare un panetto compatto ed elastico. A questo punto coprite l’impasto con  la pellicola alimentare e lasciate riposare per una ventina di minuti.
Togliete l’impasto dalla pellicola e tagliatelo a pezzi formando dei lunghi cordoncini non troppo sottili che taglierete a vostro piacimento in base alla grandezza dei taralli che vorrete ottenere chiudendo bene le due estremità.
A questo punto prendete una pentola con dell’acqua e portatela ad ebollizione.

Versate i taralli poco per volta, man mano che salgono a galla toglieteli dalla pentola e disponeteli su un canovaccio a scolare.
Trasferiteli poi in una teglia foderata di carta forno ben distanziati.

Aggiungete del sale grosso sulla superficie e cuoceteli a 250° per 30 minuti.
Una volta cotti lasciateli raffreddare e gustateli.

Segui gli aggiornamenti della cucina del cuore sulla fan page clicca QUI

 

(Visited 1.270 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.