Gelato al pistacchio e mandorle

Oggi il gelato è in continua evoluzione, si affacciano in bella vista nuovi gusti troviamo il gelato alle verdure, quello senza lattosio, quello vegano… insomma  per tutti i gusti.

Sul fatto che il gelato piace proprio a tutti, siamo d’accordo, alcune persone lo sostituiscono al pasto perché complice il caldo si preferisce qualcosa di fresco al classico pranzo, ma ciò non significa che il gelato sia meno calorico, allora se proprio vogliamo fare i pignoli, possiamo renderlo una pochette pseudo light. Naturalmente quello che vi propongo non è un gelato dietetico ci mancherebbe ma togliamo giusto qualche caloria per alleggerirlo un po’ perché ci sono i pistacchi del  Bronte a fare il resto.

Per preparare un buon gelato serve la gelatiera, ma come possiamo fare se siamo sprovvisti dell’aiutante in seconda? Niente paura, possiamo preparare tranquillamente il nostro goloso gelato al pistacchio e mandorle senza uova anche se non abbiamo la gelatiera.

La cosa fondamentale come tutte le ricette del resto è la materia prima, se vogliamo ottenere un prodotto finito che sia di ottima qualità scegliamo sempre ingredienti di prima scelta. Andiamo a leggere gli ingredienti che ci serviranno per preparare queste deliziose semisfere di gelato al pistacchio e mandorle senza uova e in questo caso anche senza gelatiera. Questa ricetta l’ho trovata sul sito della VORWERK bimba.

 

 Gelato al pistacchio e mandorle

Ingredienti:

500 g latte

500 g panna

200 g pistacchio sgusciato

50 g di mandorle

100 g zucchero

5 g agar agar

1 bustina vanillina

Per decorare:

granella di pistacchio

topping al caramello q.b

 

Procedimento:

Nel boccale del bimby frullate a massima velocità i pistacchi le mandorle e la metà dello zucchero a velocità 10 per 10 secondi e metteteli da parte.

Nel frattempo senza pulire il boccale versate il latte e aggiungete la panna lo zucchero e infine la vanillina.

Impostate la temperatura a 80° e lasciate cuocere a velocità 3 per 8 minuti.

Una volta terminata la cottura aggiungete il composto di pistacchi che avete precedentemente frullato, l’agar agar e frullate il tutto per dieci secondi impostando a velocità 6.

Prendete un contenitore dai bordi non troppo alti e lasciate raffreddare,dopodichè mettete nel congelatore almeno per dodici ore.

Trascorso il tempo necessario togliete il vostro gelato dal congelatore e tagliatelo a cubetti.

Fatto questo mettete i cubetti nel boccale e impostate la velocità 6 spatolando fino a quando il gelato non diventa morbido.

Servite il vostro gelato decorando con la granella di pistacchio e il topping al caramello o al cioccolato se preferite.

Nota aggiuntiva:

Per fare il gelato al pistacchio e mandorle senza il bimby

Su richiesta di un utente che ringrazio aggiungo la nota per preparare il gelato senza il bimby.

Munitevi di un frullatore o mixer inserite nell’apposito contenitore tutti gli ingredienti insieme e frullate alla massima velocità, fatto questo versate il composto in una pentola e portate ad ebollizione a fiamma medio bassa.

Aggiungete l’agar agar e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Una volta freddo potete riporlo nel congelatore e procedere come da ricette.

Per creare le semisfere

Vi servirà uno stampo in silicone che faciliterà l’uscita del gelato.

Una volta tritati i cubetti riempite lo stampo e aiutandovi con una spatola livellate bene il bordo. Coprirete con un poco di biscotti sbriciolati come se fosse la base di una cheesecake.

Rimettete lo stampo in frigo e lasciate solidificare un poco il gelato di modo da tenere la forma.

Sformate le semisfere e decorate a piacere.

Segui gli aggiornamenti del blog la cucina del cuore sulla fan page clicca QUI

 

 

 

(Visited 606 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.