La torta della nonna è un dolce delicato e delizioso: due strati di fragrante pasta frolla che racchiudono una golosa crema pasticcera profumata alla vaniglia, con una pioggia abbondante di pinoli e zucchero a velo sulla superficie! Tipico della cucina fiorentina, ma anche molto in uso in Liguria, è la classica torta della domenica, da consumare a fine pasto ma anche a colazione o a merenda.

Torta della nonna
Clicca sull’immagine per ingrandirla

Torta della Nonna

INGREDIENTI:

PER LA PASTA FROLLA:

  • 500 g di farina 00
  • 250 g  di burro (io bavarese)
  • 2 uova medie
  • 190 g di zucchero semolato
  • un pizzico di sale
  • scorza lavata e grattugiata di un limone bio oppure mezza fialetta di aroma limone

PER LA CREMA PASTICCERA:

  • 750 ml di latte intero
  • 5 tuorli d’uovo
  • 260 g di zucchero semolato
  • 110 g di farina 00
  • 2 cucchiaini da tè di estratto di vaniglia o una bustina di vanillina

PER GUARNIRE:

  • 40 g di pinoli
  • zucchero a velo qb.

    Torta della nonna
    Clicca sull’immagine per ingrandirla

PREPARAZIONE:

  1. Per preparare la torta della nonna comincia dalla pasta frolla: setaccia la farina nella ciotola della planetaria, puoi impastare anche a mano o con il Bimby, aggiungi il burro freddo di frigo tagliato a cubetti e incomincia ad impastare, a bassa velocità, con la frusta a  foglia. Dovrai ottenere un impasto granuloso simile alla sabbia, in questo modo si impermeabilizza la farina con il grasso del burro, evitando la formazione di glutine, nemico della pasta frolla.
  2. Versa lo zucchero, le uova leggermente sbattute con un pizzico di sale fino, e la scorza lavata e grattugiata di un limone, solo la parte gialla mi raccomando, altrimenti risulterà amara.
  3. Impasta il meno possibile,solo fino a che tutti gli ingredienti sono amalgamati, poi versa l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, compattalo con le mani per dare la forma di un panetto, appiattisci  e coprilo bene con della pellicola per alimenti. Lascia riposare in frigorifero per almeno un ora, l’ideale sarebbe preparare la pasta frolla la sera prima.
  4. Nel frattempo prepara la crema pasticcera: metti il latte a scaldare in una pentola a fuoco basso, fino quasi al bollore. In una ciotola a parte miscela con una frusta  i tuorli con lo  zucchero, poi aggiungi la farina setacciata e stempera il tutto con il latte caldo mescolando bene.
  5. Rimetti il composto nella pentola e cuoci a fiamma bassissima, mescolando in continuazione con un mestolo di legno affinché la crema non attacchi al fondo. Al primo accenno di bollore la crema è pronta, versala subito in una ciotola per farla raffreddare velocemente, aggiungi l’estratto di vaniglia,  mescola fino a quando non vedi più vapore, poi coprila con della pellicola a contatto per evitare la formazione della crosta. Metti la crema in frigo per farla raffreddare completamente.
  6. Riprendi la frolla e dividila in due parti, un po’ più  grande dell’altra,  lavorala leggermente sulla spianatoia, leggermente  infarinata, per renderla di nuovo plastica e stendila con il mattarello infarinato in  uno spessore di 4/ 5 millimetri circa. Avvolgi la sfoglia ottenuta sul mattarello e posizionala sulla tortiera precedentemente imburrata e infarinata, (per facilitarti il lavoro puoi tenere sempre pronto in frigo lo staccante per teglie fatto in casa qui troverai la ricetta) schiacciando bene i bordi con le dita  per farla aderire alla tortiera. Rifilala pasta in eccesso con un coltellino o passandoci sopra il mattarello e bucherella il fondo con i rebbi di una forchetta per evitare che la pasta si sollevi in cottura.
  7. Riempi la base con la crema pasticcera ormai fredda, livellando bene con una spatola, e ricopri con un altro disco di pasta frolla dello stesso spessore sigillando bene i bordi.
  8. Spennella la superficie della torta della nonna con del latte e cospargila coi i pinoli.
  9. Cuoci in forno già caldo a 180° per 40/45 minuti, dipende dal forno, o comunque fino a che non vedrai la superficie ben dorata.
  10. Lasciala raffreddare prima di estrarla dallo stampo, l’ideale sarebbe di usarne uno con fondo removibile, una volta fredda sistemala su un piatto di portata e cospargila di zucchero a velo.
  11. Conserva in frigorifero per non più di quattro giorni anche se ne dubito che possa resistere a lungo 😉  Per altre ricette torna sulla Home

    Torta della nonna
    Clicca sull’immagine per ingrandirla

Grazie per aver letto la ricetta della torta della nonna, se ti è piaciuta puoi rimanere aggiornato con le prossime cliccando mi piace sulla mia pagina di Facebook QUI

Oppure iscrivendoti gratis alla mia newsletter, ricordati di confermare l’iscrizione controllando nella sezione spam…alla prossima 🙂

Inserisci il tuo indirizzo email:Delivered by FeedBurner

Seguimi su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.