Crea sito

Paparina o Fritta

Eccomi qua con un’altra ricetta tipica della cucina salentina: la paparina o fritta; un piatto poverissimo di antiche tradizioni, molto saporito, che le nostre nonne raccoglievano dopo aver lavorato una giornata in campagna e al ritorno preparavano per la cena in famiglia.

La paparina è un erba spontanea che cresce nei campi e non è altro che la pianta del papavero. Viene raccolta e cucinata nel primo stadio di crescita, infatti la piena stagione è a Gennaio, mese di San Vincenzo detto anche “della paparina”.

Paparina o Fritta
Clicca sull’immagine per ingrandirla

Paparina o Fritta

INGREDIENTI:

Per 2 persone

  • 1,5 kg di paparina
  • Una manciata di olive celline
  • Scorzette d’arancio a julienne
  • Un peperoncino secco
  • 50 g di olio extravergine d’oliva
  • Uno spicchio d’aglio
  • Sale

PREPARAZIONE:

  1. Mondate la paparina tagliando la radice e togliendo le foglie rovinate/secche
  2. Lavatela molte volte e lasciatela a bagno, coperta con acqua fredda con una manciata di sale grosso, per far staccare l’eventuale terriccio dalle foglie
  3. Mettete a fuoco alto abbondante acqua in una pentola alta; una volta raggiunto il bollore, cuocetevi la paparina per 10-15 min. Scolatela con una schiumarola e mettetela in una ciotola.
  4. In un altra pentola, scaldate a fuoco basso abbondante olio extravergine d’oliva (ecco perchè viene detta anche “fritta”). Unite il peperoncino piccante secco sbriciolato, uno spicchio d’aglio, le olive lavate e asciugate(ci vorrebbero le celline; io non le ho trovate e ho usato le normali olive nere in salamoia) la scorza di arancia tagliata a julienne molto fine (io ho usato un riga-limone) e fate insaporire un po’.

    Paparina o fritta
    Clicca sull’ immagine per ingrandirla
  5. Togliete l’aglio e versate dentro la paparina, con un mestolo di legno, preferibilmente a base piatta, schiacciate la verdura per ridurla quasi in purea. Salate, e quando la vedrete ben cotta, spegnete il fuoco e servitela subito accompagnata da pane pugliese.

 

 

Grazie per essere passati dal mio blog…se vi è piaciuta questa ricetta e volete restare aggiornati con le prossime, potrete seguirmi sui miei canali social…vi aspetto 🙂

Clicca sulle icone e seguimi sui social


   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

↓