I maritozzi con la panna…mi hanno sempre incuriosito ma non avevo mai provato a farli! Dolce tipico laziale, ma in particolare rappresenta Roma, sembra che le sue origini siano antichissime, addirittura una ricetta degli antichi romani 🙂 Il loro nome si deve alla tradizione che avevano i giovani fidanzati di offrire questo dolce alle loro promesse spose e da qui il termine un po’ burlesco di “maritozzo”.

Maritozzi con la Panna
Clicca sull’immagine per ingrandirla

Maritozzi con la Panna

INGREDIENTI:

Per 12 maritozzi con la panna:

  • 450 g di farina manitoba
  • 50 g di farina di riso*
  • 70 g di zucchero semolato
  • 130 g di burro morbido (io bavarese)
  • 2 uova (1+un tuorlo per l’impasto,1 ‘albume per spennellare)
  • 10 g di lievito di birra fresco oppure 4 g di lievito secco tipo Mastro Fornaio
  • 10 g di miele (io d’arancio)
  • 200 ml di latte intero
  • 6 g di sale fino
  • buccia di arancia (bio) grattugiata o mezza fialetta di aroma

Per guarnire:

  • uno sciroppo preparato con 50 g di zucchero semolato e 70 ml di acqua
  • 250 g di panna fresca da montare
  • 25 g di zucchero a velo per la panna + qualche cucchiaio per decorare

*Puoi ottenere la farina di riso semplicemente macinando del riso bianco in un macina-caffè e poi passarla al setaccio per raccogliere la parte più fine 😉

Maritozzi con la Panna
Clicca sull’immagine per ingrandirla

PREPARAZIONE:

  • Togli il burro dal frigo, pesalo, taglialo a pezzetti e lascialo ammorbidire a temperatura ambiente.
  • Prepara un lievitino impastando in una ciotola 100 g di farina manitoba presa dal totale con il lievito sbriciolato, il miele e 100 ml di latte appena tiepido.
  • Copri con della pellicola e lascia lievitare per un ora in forno spento con la luce accesa.
  • Setaccia le farine nella ciotola della planetaria (puoi impastare anche a mano o con il Bimby) fai un buco al centro e metti il lievitino, lo zucchero, un uovo e un tuorlo e comincia ad impastare con il gancio aggiungendo man mano  il resto del latte.
  • Quando l’impasto e ben incordato e si stacca dalle pareti della planetaria comincia ad aggiungere il burro, un pezzetto per volta, continuando a mescolare a bassa velocità, poi il sale e la buccia grattugiata dell’arancia.
  • Versa l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata,forma una palla , fai un taglio a croce per favorire la lievitazione e rimettilo nella ciotola infarinata coperto con pellicola in forno spento con la luce accesa a lievitare per circa due ore, o comunque fino al raddoppio.
  • Una volta lievitato taglia dei pezzi di pasta di 80 grammi ciascuno, appiattisci  un po’ con le mani e arrotola su se stesso tipo un sigaro, poi giralo di 90° e ripeti l’operazione, forma in pratica una specie di mini- filoncino.

    Maritozzi con la Panna
    Clicca sull’immagine per ingrandirla
  • Sistema i maritozzi su una teglia coperta da carta forno e spennella con l’albume, copri con pellicola e rimettili a lievitare per circa un ora, dipende anche dalla temperatura.
  • Ora riscalda il forno a 180° e cuocili per 15/20 minuti o comunque finché saranno bel coloriti.
  • Prepara uno sciroppo portando a bollore in un pentolino i 70 ml di acqua con 50 g di zucchero semolato.
  • Lasciali raffreddare su una gratella, spennella con lo sciroppo poi fai un incisione con il coltello al centro del maritozzo, nella parte più lunga, senza tagliare fino in fondo.
  • Monta la panna ben fredda (ti consiglio di mettere la ciotola e le fruste con la quale la monterai in frigorifero per almeno 15 minuti prima di montarla,questo faciliterà l’operazione) con lo zucchero a velo, riempi una sac a poche con bocchetta a stella e farcisci i maritozzi al momento di servirli, poi spolverizza con zucchero a velo!

    Maritozzi con la Panna
    Clicca sull’immagine per ingrandirla

Grazie per aver letto la mia ricetta, se ti è piaciuta puoi rimanere aggiornato con le prossime cliccando mi piace sulla mia pagina di Facebook QUI oppure iscrivendoti gratis alla mia newsletter, ricordati di confermare l’iscrizione controllando nella sezione spam…alla prossima 🙂

Inserisci il tuo indirizzo email:Delivered by FeedBurner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.