Crea sito

Le Rose o Cartellate fresche all’uovo

Le Rose o Cartellate fresche all’uovo

Le Rose o Cartellate fresche all’uovo

Bentornati ad un nuovo appuntamento con le ricette in collaborazione con il Molino Ariani. Oggi vi propongo una pasta fresca particolare, Le Rose o Cartellate fresche all’uovo. In realtà questa forma particolare di rosa è un dolce tipico di Puglia e Basilicata, ma ho voluto provare a prepararla come pasta. Il risultato è notevole, di dimensioni piccole potete utilizzarla come pasta fresca e condirla con i vari sughi di carne, invece più grandi sono ottime ripiene al forno, come ho fatto io. Per la sfoglia della pasta ho utilizzano una speciale farina del Molino Ariani, FARINA DI GRANO TENERO TIPO “00” OR SFOGLIA, indicata per pasta tirata al mattarello, come tagliatelle e tortellini. Caratteristica la colorazione ORO la cui brillantezza rimane nel tempo. Ma adesso vediamo come si preparano le Rose o Cartellate fresche all’uovo.

Ingredienti:

Procedimento:

Setacciate la farina in una ciotola capiente, poi mettetela nella planetaria e unite le uova, un pizzico di sale e u filo d’olio, avviatela per qualche minuto a bassa potenza, facendo lavorare l’impasto fino a quando diventerà liscio ed omogeneo. Toglietelo dalla planetaria e fatelo riposare per 20 minuti. A questo punto, tagliate la pasta a pezzi, e passatela nella macchinetta per la pasta, o tiratela sottile con il mattarello, in modo da ottenere una sfoglia sottile. A questo punto con la rotellina zigrinata, ritagliate delle strisce lunghe 20 cm e larghe circa 2 cm. Pizzicate i lembi opposti della striscia lasciando 1cm tra una pizzicata e l’altra. Poi arrotolatela sempre pizzicando negli spazi per unirla e formare un fiore, questo procedimento lo potrete vedere attentamente nel video tutorial delle cartellate dolci.  Se volete utilizzare le rosse o cartellate come pasta e condirla con sughi o salse fatele di dimensioni minori, oppure se volete prepararle al forno, potete lessarle un minuto in acqua salata e poi immergerle in una ciotola d’acqua fredda e condirle secondo i vostri gusti. Nel prossimo articolo vedremo la preparazione al forno.

Se ti è piaciuto, metti un Like alla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sui miei ultimi post https://www.facebook.com/saltainpadella2/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.