Risotto allo zafferano

Il risotto allo zafferano è un piatto molto gustoso quanto popolare, è la versione più semplice del risotto alla milanese e differisce da questo per l’assenza del midollo di bue nel soffritto con la cipolla.

Risotto allo zafferano

E’ un piatto facile da preparare ma senza un particolare accorgimento ecco che l’errore è dietro l’angolo. Qual è questo errore? In quasi tutti i ricettari di Internet troverete che si aggiunge lo zafferano a metà cottura o, peggio ancora, all’inizio. Lo zafferano è una spezia che perde sapore con il calore, quindi aggiungerlo a metà cottura vuol dire ritrovarsi a mangiare un magnifico risotto giallo ma senza il caratteristico sapore di zafferano. Bisogna metterlo quando il riso è già cotto ed a fuoco spento, al momento di mantecarlo col burro, così potrete avere un risotto che sa di risotto allo zafferano invece che di risotto alla parmigiana.

Risotto allo zafferano

Risotto allo zafferano

Per 2 porzioni:

160 gr di riso per risotti

50 gr di burro + una noce per la mantecatura

1 cipolla

1 bustina di zafferano in polvere

Brodo vegetale bollente q.b. oppure 1 dado da brodo

sale q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

Parmigiano grattugiato q.b. (facoltativo)

Per preparare il risotto allo zafferano affettate finemente la cipolla poi fatela soffriggere nel burro fino a che non è appassita.

Unite il riso e fatelo tostare, mescolandolo, per circa 3 minuti, versate poi il vino bianco, quando è evaporato unite un mestolo di brodo, se non lo avete, usate l’acqua bollente e buttate nel risotto un dado da brodo.

Portate a cottura il riso aggiungendo un mestolo di brodo per volta e girando il riso in continuazione, aggiustate di sale.

Quando il riso è cotto versatevi la polvere di zafferano, se avete lo zafferano in pistilli mettetelo prima in infusione in un bicchiere di acqua o brodo caldi e poi filtratelo.

Mescolate bene il riso per distribuire bene lo zafferano poi mantecate con una noce di burro, io evito questa mantecatura finale col burro per avere un sapore più deciso ed un piatto più leggero.

Guarnite se volete con una spolverata di parmigiano reggiano.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Molly cake, base per torta di compleanno Successivo Rosti di patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.