Pane in cassetta o pan bauletto

E così anch’io ho fatto il pane in cassetta o pan bauletto o pancarrè, morbido morbido e genuino, con un sapore e consistenza che non ha niente a che vedere con quello comprato, se volete fare un buffet con sandwiches fatevi senz’altro questo semplicissimo pane da soli.

Pane in cassetta

Così chiamato perché si cuoce in cassette di metallo, alcune col coperchio, ma si può cuocere anche negli stampi da plum cake ed allora avrà una forma bombata, come il mio, invece che squadrata.

Pane in cassetta

La soddisfazione per me è stata che l’ho cotto nel mio nuovo rusticotto, vi domandate cos’è? Il rusticotto fa parte della famiglia delle pentole fornetto che cuociono sul gas invece che in forno, gli altri membri sono il fornetto Versilia ed il fornetto Estense. Si usavano fino a sessant’anni fa quando nelle case non c’erano i forni elettrici o a gas ma solo la stufa a legna. Negli ultimi anni invece, grazie ad Internet, c’è stato un grandissimo revival di queste pentole fornetto.

Rusticotto
Rusticotto

Il forno domestico non supera i 250° mentre questi piccoli forni raggiungono temperature altissime, anche più di 300° e quindi la cottura per pizze e arrosti ad esempio è perfetta.

Pane in cassetta

Pane in cassetta o pan bauletto

400 gr di farina
10 gr di lievito di birra (3 gr. se è quello secco)
250 ml di acqua o latte
25 gr di burro
8 gr di sale

Per preparare il pane in cassetta, a mano o nella planetaria impastate tutti gli ingredienti, il burro a pezzetti, aggiungete il sale per ultimo quando tutto è già impastato.

L’impasto, che deve riuscire liscio e morbido, va fatto poi lievitare in una ciotola unta d’olio d’oliva e coperta di una pellicola di plastica, in un luogo tiepido tipo il forno appena tiepido con lucina accesa.

Ad impasto raddoppiato sgonfiate l’impasto portando al centro i lembi e schiacciando.

Fate un paio di pieghe poi spianatelo in un rettangolo lungo come il vostro stampo, arrotolatelo per la lunghezza e ponetelo nello stampo oliato mettendo sotto la parte col lembo, fate di nuovo lievitare fino al raddoppio.

Portate il forno alla temperatura di 180°, oppure scaldate il rusticotto.

Toglietelo dallo stampo quando è freddo. Si conserva in un sacchetto di cellophane per non farlo seccare.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Impasto per pizza Successivo Coppette di frutta yogurt e muesli

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.