Mqualli – tajine di pollo al limone e olive

Mqualli – tajine di pollo al limone e olive, il più famoso ed amato in Marocco. Profumato di limone e speziato è una vera delizia. In Marocco i piatti di carne vengono cotti nel tradizionale tajine, un tegame di terracotta con un coperchio conico aperto in cima. Anticamente si metteva sulle braci, oggi vanno in forno ed alcuni sul fuoco. I vapori uscendo dal cono si condensano sulle sue pareti e ricadono nel tegame, in questo modo i cibi possono cuocere con pochissimi liquidi e grassi. Se non avete il tajine potete usare un tegame di terracotta ed il coperchio. Se è un tegame nuovo attenzione, dovete prima tenerlo immerso in acqua per 24 ore altrimenti vi si romperà

MqualliNel mio post precedente vi ho scritto come preparare i limoni al sale, ed ecco che adesso vi torneranno utili per preparare il mqualli. Se non li avete utilizzate un semplice limone. Per preparare questo piatto vi occorrerà il ras el hanout , che è un mix di spezie marocchino, se lo trovate acquistatelo, altrimenti fate un mix di spezie più semplice come indicato negli ingredienti.

Mqualli – tajine di pollo al limone e olive

1 pollo in pezzi oppure 2 petti di pollo

1 limone al sale (se non lo avete usate un semplice limone)

2 manciate di olive verdi denocciolate

2 cucchiai di ras el hanout (se non lo avete fate un mix di pepe nero, cannella, curcuma, chiodi di garofano, noce moscata, anice, cardamomo, zenzero)

 1 cucchiaio di cumino in polvere

           1 cucchiaio di semi di coriandolo in polvere

2 manciate di mandorle tostate

2 manciate di foglie di coriandolo

3 patate

1 pomodoro

1 cipolla

Olio d’oliva q.b.

Sale e pepe q.b.

Per preparare il Mqualli – tajine di pollo al limone e olive condite il pollo a pezzi con olio d’oliva, cumino, semi di coriandolo, 1 cucchiaio di ras el hanout, 1/2 limone al sale a pezzetti, sale, pepe e mescolate. Attenzione, se usate il limone normale invece di quello al  sale, eliminate la parte bianca che è amara e usate solo la polpa e la buccia gialla.

Sbucciate le patate ed affettatele, affettate anche la cipolla e fatela soffriggere in una grossa padella con l’olio d’oliva, insaporite col ras el hanout.

Aggiungete parte delle olive, le mandorle, 4 fettine di pomodoro, salare e pepare.

Aggiungete il limone al sale avanzato, a fettine.

Aggiungete il pollo e le foglie di coriandolo, fate rosolare un poco.

Allungate con 10 cl di acqua.

mqualli

A questo punto travasate tutto nel tajine oppure nel tegame di terracotta, aggiungete il resto delle olive, coprite tutta la superficie con le fettine di patate ed al centro mettete il resto del pomodoro a fettine, salate.

mqualli

Incoperchiate ed infornate a 250° fino a cottura completa, circa mezz’ora.

Al termine spolverizzate di foglie di coriandolo.

mqualli

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Limoni al sale - citron confit, come prepararli e perché Successivo Torta frangipane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.