Involtini di verza

Adorabili gli involtini di verza ripieni di carne come si usano a Roma, con un sughetto al pomodoro sono squisiti, consigliabili in tutte le occasioni.

involtini di verza

Questi sono gli involtini di verza ripieni di carne come si usano a Roma e secondo me sono i più squisiti fra tutte le versioni di involtino esistenti, diffidate delle imitazioni. In Romania si chiamano sarmale ma sono diverse, sono ripieni di riso e carne, le foglie sono di cavolo o vite,  possono essere in salamoia oppure cotte in acqua, aceto e sale e si cuociono senza pomodoro.

Volendo si possono anche usare le foglie del cavolo cappuccio ma sfogliarlo senza che si rompano le foglie è molto difficile. Per quanto riguarda il ripieno si usa maiale e manzo, io ho trovato la proporzione perfetta, per i miei gusti, tra manzo e maiale: 1/3 di macinato di maiale e 2/3 di macinato di manzo, viene un ripieno assai saporito ma non stucchevole.

involtini di verza

Involtini di verza

per circa 12 involtini:

1 verza

1 lattina da 400 gr di pomodori pelati

1/2 cipolla

200 gr di macinato di manzo

70 gr di macinato di maiale

1/2 spicchio d’aglio

1/2 ciabatta o altro tipo di pane

1 uovo

olio d’oliva q.b.

latte q.b.

sale, pepe e noce moscata q.b.

Per preparare gli involtini di verza togliamo alla verza circa 12 foglie senza romperle e scottiamole 5 minuti in acqua bollente. Spezzettiamo il pane e mettiamolo a bagno in poco latte poi riduciamolo a poltiglia

Scoliamo bene le foglie di verza e mettiamole da parte poi in una ciotola mischiamo le carni macinate, l’aglio tritato, l’uovo, il panino strizzato, sale, pepe e noce moscata, mescoliamo tutto con le mani fino ad ottenere un impasto sodo.

Poniamo al centro di ogni foglia di verza una manciata generosa di carne, pieghiamo i lati e poi arrotoliamo, si deve ottenere un’involtino chiuso anche ai lati in modo che il ripieno non esca, poniamo man mano i nostri involtini su di un piatto grande.

involtini di verza

Adesso affettiamo finemente la cipolla e, in un tegame capiente a doppio fondo, la mettiamo a soffriggere in poco olio d’oliva, mettiamo poi dentro gli involtini uno ad uno, poi i pomodori pelati schiacciati  e poca acqua in modo che la passata di pomodoro venga un poco brodosa, aggiustiamo di sale e incoperchiamo. Devono sobbollire a fuoco basso fino a che anche il sugo di pomodoro sia non solo cotto ma anche insaporito, circa mezz’ora, ovviamente non dovete mai mescolare  altrimenti  gli involtini si rompono.

Buon appetito e, il giorno dopo … sono ancora più buoni!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Risotto alla zucca Successivo Polpettone di carne

8 commenti su “Involtini di verza

    • robertasi il said:

      Mia mamma che purtroppo non c’è più li faceva così e mi piacevano tanto. Non ho la sua ricetta ma li ho fatti praticamente uguali

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.