Pesto alla genovese fatto in casa

Pesto alla genovese fatto in casa

Pesto alla genovese fatto in casa per condire la pasta, una vera delizia, trattasi di  una salsa fredda fatta con basilico fresco, olio extravergine, formaggio, pinoli, e aglio. Secondo l’antica ricetta ligure andrebbe preparato in un mortaio di marmo pestando le foglie di basilico, questo procedimento però è abbastanza lungo e laborioso. La versione che vi propongo oggi è quella veloce con l’utilizzo di un frullatore o per chi lo possiede il bimby. Per la buona riuscita di questa ricetta ovviamente si deve utilizzare basilico fresco, meglio ancora se si possiede una pianta e si utilizzano foglie appena raccolte, lavate e asciugate alla perfezione preferibilmente in una centrifuga per insalata in modo da eliminare tutta l’acqua. Secondo accorgimento si deve fare attenzione a non utilizzare una velocità troppo alta, per non far ossidare le foglie ed ottenere un colore del pesto verde scuro. Detto questo passiamo alla ricetta!

Pesto alla genovese fatto in casa
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Basilico (lavato ed asciugato) 150 g
  • Parmigiano reggiano 50 g
  • Pecorino 50 g
  • pinoli 30 g
  • aglio 1 spicchio
  • Gherigli di noci 2
  • Olio extravergine d'oliva 140 g
  • Sale fino q.b.

Preparazione

  1. Lavare accuratamente le foglie di basilico fresco, avendo cura di scegliere foglie una ad una.

    Asciugarle bene preferibilmente utilizzando una centrifuga per insalata in modo da eliminare tutta l’acqua in eccesso, dopodiché tamponarle leggermente con un canovaccio per non sciuparle.

    Inserire nel boccale del bimby oppure del m mixer il parmigiano a pezzi il pecorino, i pinoli, i gherigli di noci e l’aglio frullare per 30 secondi alla massima velocità. (per il bimby, velocità turbo).

    Unire le foglie di basilico, olio e sale frullare per circa 20 secondi a velocità media, ( per il bimby velocità 4)  e altri 20 secondi ad alta velocità (per il bimby, velocità turbo).

    Trasferire il pesto alla genovese ottenuto in una ciotola, e condire la pasta.

    Se si desidera conservarlo metterlo in vasetti di vetro, coprire la superficie con olio e riporlo in frigo, dove si conserverà per qualche giorno.

Note

I vasetti di pesto si possono anche congelare.

Si consiglia di utilizzare basilico fresco, meglio ancora appena raccolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.