Paccheri fritti ripieni di ricotta

Paccheri fritti ripieni di ricotta
I paccheri fritti ripieni di ricotta e provola sono una specialità napoletana. Solitamente serviti come finger food sono originali e buonissimi. Si tratta della famosa pasta di gragnano cotta, imbottita poi passata nell’uovo e pangrattato e fritta, una vera e propria delizia. La farcitura con base di ricotta si presta a tantissime varianti, io ho preferito ricotta, provola e pepe un classico che piace quasi a tutti. Se preferite i cibi non fritti qui la versione in friggitrice ad aria. Seguitemi per la ricetta!

paccheri fritti ripieni di ricotta
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12 pezzi
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • (12 paccheri napoletani)
  • 200 gricotta di bufala
  • 100 gprovola affumicata
  • (sale e pepe q.b)
  • 2uova
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di arachide (per la frittura)

Preparazione dei paccheri fritti ripieni di ricotta

  1. Lessate la pasta di Gragnano in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.

    Scolate la pasta e mettetela su di un piatto a raffreddare.

    Nel frattempo preparate il ripieno: In una ciotola stemperate la ricotta, condite con poco sale e profumate con il pepe, aggiungete poi la provola affumicata ben asciutta e tagliata a piccoli pezzi. Amalgamate il tutto.

    Riempite i paccheri con il ripieno di ricotta e provola, l’ideale sarebbe utilizzare una sac a poche.

    Una volta riempiti i paccheri passate a preparare la panatura. Un un piatto sbattete le uova con un pizzico di sale, in un altro piatto versate il pangrattato.

    Passate i paccheri ripieni prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato avendo cura di sigillare bene i bordi con una doppia panatura.

    Mettete a scaldare l’olio per la frittura in un pentolino dai bordi alti, quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura friggete tre paccheri per volta rigirandoli spesso fino a doratura.

    Fate assorbire l’unto in eccesso su di un foglio di carta per fritti.

    I paccheri fritti sono pronti, serviteli caldi.

     

I paccheri imbottiti e fritti vanno consumati al momento ben caldi.

Seguimi anche su Facebook, Instagram, Pinterest e You tube

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.