Dolci vari

La lingua dolce di pasta sfoglia

La lingua dolce di pasta sfoglia

è una delle specialità dell’isola di Procida. Si tratta di un dolce di fragrante e friabile, ripieno di crema pasticcera,  nella sua semplicità e fragranza rimane da anni uno dei simboli dell’isola.  Non si può far visita all’isola senza assaggiarne una. Naturalmente  La lingua dolce di pasta sfoglia mangiata sul posto ha tutto un altro sapore. Ho deciso di realizzarla a casa con pasta sfoglia home made.  Ma si può tranquillamente utilizzare quella già pronta, reperibile in tutti i supermercati. Provate a realizzare anche voi, la lingua dolce di pasta sfoglia, ne vale la pena.

 

La lingua dolce di pasta sfoglia

 

INGREDIENTI X LA SFOGLIA

 

250 gr di burro leggero a pezzetti

250 gr di farina

125 gr di acqua freddissima

5 gr di sale

 

INGREDIENTI X LA CREMA PASTICCERA

500 ml di latte

120 gr di zucchero

3 tuorli

80 gr di farina

la buccia di 2 limoni grattugiata

1 bustina di vanillina pura

1 tuorlo d’uovo + goccio di latte

zucchero semolato

 

PROCEDIMENTO

Preparare la pasta sfoglia, prendere il burro leggero cioè quello usato dai pasticceri, si trova nei negozi specializzati ( io ho presa utilizzato  margarina dalla consistenza dura e non spalmabile). Fare il burro a pezzetti piccoli e congelarlo.

Mettere nel mixer la farina, il sale e i pezzetti di burro congelato avviare a velocità sostenuta per una decina di secondi finchè non otterremo un impasto sfarinato, a questo punto sempre con lame in movimento aggiungere a filo l’acqua gelata e lavorare l’impasto fino a quando diventa omogeneo. A questo punto prendere l’impasto e continuare a lavorarlo a mano. Stendere il panetto con l’aiuto della farina e ripiegarlo a libro, poi ruotare l’impasto di 90° e rifare le pieghe per almeno altre 5 volte fino ad ottenere un impasto bello liscio. Vi assicuro che questa operazione è facilissima l’impasto è maneggevole al massimo.

Mettere in un sacchetto e far riposare in frigo almeno 1 ora io tutta la notte.

Preparare la crema pasticcera nel metodo classico o chi ha il bimby come me e più avvantaggiato, tutti gli ingredienti nel boccale, (io ho grattugiato la buccia dei limoni con l’apposito utensile) cuocere 7 minuti a 80° vel 4. Farla raffreddare bene in un recipiente di vetro con la pellicola direttamente a contatto con la crema.

A questo punto si può preparare la lingua stendere la sfoglia in uno spessore di 5mm io mi sono aiutata con la macchina per la pasta, tagliare la sfoglia in rettangoli di cm 14×7 con un coppa pasta tondo rendere tondeggianti le estremità. Per ogni lingua occorrono 2 rettangoli. stendere al centro del rettangolo la crema pasticciera fredda e richiudere con un altro rettangolo avendo cura di far aderire bene i bordi bagnandoli con un goccio d’acqua.

Se si adopera pasta sfoglia già pronta basta stenderla e tagliare i rettangoli, farcirne uno con crema ricoprirli con un altro e tagliare le estremità con un coppa pasta tondo o un bicchiere, per dare la forma tipica di questo dolce.

Infine pennellare con il tuorlo e un goccio di latte tutti i dolcetti e cospargere di zucchero semolato. Escono circa 12 pezzi.

Infornare a 220° finchè si gonfiano, poi a 200° fino a doratura circa 20 minuti in tutto.

La lingua, dolce di pasta sfoglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.