Lo chiffon cake al Maraschino è stata una bella sfida da fare, non so ancora se ho vinto nell’impresa perché subito dopo le foto, lo congelerò fino a Natale o a Capodanno. Un dolce così non si può tagliare e mangiare da soli senza un motivo, è troppo bello…almeno nella foto originale sulla rivista di Più Dolci di cinque anni fa che io, come prima volta, l’ho eseguito alla lettera.

Come dicevo, non lo taglierò subito ma aspetterò qualche giorno ancora, certo sono molto curiosa di sapere come è il suo sapore nell’insieme, ho solo assaggiato l’impasto dei tartufi, della ganache e dello chiffon e devo dire che promette molto molto bene!!!

chiffon cake al maraschino

 

 

 Chiffon cake al Maraschino

Passo subito alla descrizione del dolce perché, almeno per me, è stata un po’ laboriosa.

Ingredienti

Tartufi:

  • 150 g. di panna
  • 200 g. di cioccolato fondente tritato
  • 2 cucchiai di Maraschino
  • cacao amaro in polvere

Chiffon cake:

  • 280 g. di zucchero a velo
  • 180 g. di acqua
  • 7 uova medie
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 30 g. di Maraschino
  • 80 g. di olio di semi di arachidi
  • 300 g. di farina 00
  • 3 pizzichini di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato

Ganache:

  • 140 g. di panna
  • 250 g. di cioccolato bianco tritato
  • 30 g. di Maraschino

Decorazione:

  • 60 g. di gelatina di albicocche
  • 20 g. di Maraschino
  • grappoli di ribes

Preparazione 90 minuti, cottura 60 minuti, stampo da chiffon cake da 24 cm.

Come avrete capito l’ingrediente principale per fare lo chiffon cake al Maraschino è il Maraschino, un liquore aromatico e di colore trasparente, si adatta molto bene per la preparazione di dessert e pasticceria,  come correttore di caffè, esalta il sapore della macedonia di frutta fresca e in particolare le fragole, ananas e arance. Per saperne di più http://it.wikipedia.org/wiki/Maraschino

Per prima cosa si fanno subito i tartufi:

in un tegamino portare a bollore la panna e fuori dal fuoco unire il cioccolato fondente tritato e versare il Maraschino, mescolare molto bene e porre in frigo per 7/8 ore.

Formare i tartufi e e passarli nel cacao e conservarli in frigo.

Chiffon cake al Maraschino

Per la torta:

Separare i tuorli dalle chiare d’uovo e queste ultime montarle a neve ferma

In un contenitore setacciare la farina, il lievito, il sale e lo zucchero, fare una fontana versare l’olio, i tuorli, l’acqua e il Maraschino.

Con le fruste montare bene gli ingredienti fino a renderli cremosi (io ho messo tutto nell’impastatrice) poi incorporare gradatamente gli albumi montati, mescolando con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto.

Versare la preparazione nello stampo unto e infarinato, infornare a 160° per 50 minuti e poi alzare la temperatura a 175° per altri 10 minuti. Sfornare la torta e raffreddare sopra una gratella.

Ganache:

In un pentolino portare a bollore la panna e, fuori dal fuoco, unire il cioccolato bianco, mescolare bene e aggiungere il Maraschino. Lasciar raffreddare in frigo per 30 minuti circa coperta da pellicola (la ganache dovrà risultare densa ma ancora fluida).

Decorazione:

Riscaldare la gelatina di albicocche con il Maraschino e pennellare lo chiffon, poi distribuire la ganache sulla torta come se fosse cera di candela, facendola colare sui lati; completare il decoro con i tartufi e i chicchi di ribes.

Il risultato estetico della torta come già pensavo non è delle migliori, è stata un po’ complicata per me che non sono una pasticcera. Durante l’assemblaggio scivolava tutto verso il basso anche grazie alle temperature alte di questi giorni, credo che era ottimale fare una passaggio in frigo fra un operazione e l’altra.

Al più presto vi farò sapere il gusto dello chiffon cake al Maraschino ma sono già sicura che sarà un successo.

Grazie di essere passati a trovarmi, vi aspetto anche nella mia pagina Facebook

(Visited 1.776 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.