A caval donato non si guarda in bocca

Il proverbio esprime il fatto che un dono non va mai criticato, va accettato così com’è proprio perché è un dono e inoltre disprezzando il dono si disprezza il gesto e il donatore stesso, un atteggiamento molto offensivo.

http://www.megghy.com/gif_animate/feste_ricorrenze/pacchi_regalo/38.gif

 

L’origine del modo di dire è storica e risale al fatto che anticamente l’età e il valore dei cavalli venivano giudicati dalla stato dei loro denti.
Se i denti erano in buone condizioni allora potevano essere considerati un buon acquisto.

 

Leggi anche:

2,394 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Darsi all'ippica Successivo Glabro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.