Uova colorate di Pasqua

Rosse, verdi, arancioni, e tutti gli altri fantastici colori della natura… Per fare le uova di Pasqua colorate “fai da te” si possono utilizzare coloranti naturali che sono nel vostro orto e tra le varie spezie, o che troverete sul banco del mercato. Tra i frutti della terra vi è il necessario per fare della Pasqua un’esplosione di colori. Innanzitutto, per avere colori più accesi utilizzate le uova bianche.

Ed ecco ora gli ingredienti per ottenere il colore che più vi piace.
Le bucce di cipolla e scalogno aggiunte all’acqua di cottura danno al guscio colori bruno-rosati più o meno scuri secondo quante bucce mettete. Il cavolo rosso e la barbabietola danno i toni del rosa e del porpora. Il blu è dato dai mirtilli e dalle foglie di cavolo rosso. Il caffè dà il marrone. Gli spinaci danno il verde pallido e la curcuma dà il giallo oro. Per ottenere delle striature sul guscio colorato avvolgete degli elastici intorno all’uovo prima di tingerlo. Quando li toglierete lasceranno delle strisce non colorate molto decorative. Punzecchiando il guscio con un ago ricaverete dei delicati merletti bianchi.

Per la preparazione, occorre versare l’ingrediente, che avete scelto per colorare le uova, spezzettato in una pentola piena d’acqua: metteteci le uova sode e fate bollire per 20 minuti circa. Versate quindi le uova con l’acqua di cottura in una ciotola e un cucchiaio di aceto bianco ogni 250 ml. Lasciate riposare per circa 4 ore. Il tempo di posa delle uova determinerà l’intensità della colorazione. Poche ore daranno un colore pastello, per un colore più intenso bisognerà lasciare le uova tutta la notte.
Se spennellate le uova con dell’olio di oliva o di semi, saranno lucide e brillanti!

Leggi anche:

1,051 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Alcuni tra i simboli Pasquali Successivo È Pasqua!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.