Una danza tra le stelle

#AccaddeOggi 30 Giugno 2015

Dopo essersi rincorsi per tutto il mese in una sorta di danza, i pianeti Venere

 

e Giove

finalmente s’incontreranno e sarà un incontro mooooolto ravvicinato!
La congiunzione li porterà quasi a sovrapporsi la sera del 30 giugno, apparendo come un’unica brillantissima (Venere è il corpo celeste più luminoso del cielo) stella doppia, un super pianeta.
Saranno separati allo sguardo soltanto da 1/3 di grado ciò significa che, allungando un braccio verso il cielo potremo coprirli simultaneamente con il mignolo di una mano.

http://i52.tinypic.com/imts3t.jpg

 

Mai così vicini
In realtà i due pianeti sono tutt’altro che vicini, divisi da oltre 800 milioni di chilometri.
Ci sembrano passare l’uno accanto all’altro per via della posizione che in questo momento occupano lungo le loro orbite.

Tutti pronti?

La congiunzione si vede benissimo a occhio nudo guardando verso ovest a partire dal tramonto e fino alle ventidue e trenta circa, quando i due pianeti inizieranno ad abbassarsi sull’orizzonte scomparendo dietro la linea che divide cielo e terra dopo le ventitrè.

https://41.media.tumblr.com/0cc96e4edfd1244c1722a2bee4f41962/tumblr_nqd2plPIec1uz5l1io1_500.jpg
Lo spettacolo sarà ancora più interessante se si osserverà con un binocolo o un piccolo telescopio: in questo caso si potranno scorgere anche le principali lune di Giove.

http://media.tumblr.com/tumblr_metws5N4wd1rry260.jpg
Un po’ più in alto, sulla sinistra rispetto alla coppia celeste, anche Regolo, stella della costellazione del Leone, si unirà a far compagnia al duetto planetario.

Sarà vero?
Una simile triade di congiunzioni, proprio come questa si è verificata anche nel biennio 2-3 a.c. e secondo molti astronomi questa sarebbe la famosa “stella cometa” apparsa nei cieli di Betlemme e che la tradizione vuole abbia guidato i Magi fino alla grotta.
La prossima volta che i due pianeti appariranno così “uniti” sarà il prossimo Agosto 2016.

Leggi anche:

566 Visite totali, 2 visite odierne

Precedente Un rivoluzionario telefono cellulare Successivo "La storia d'un burattino"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.