Strage della stazione di Bologna

#AccaddeOggi sabato 2 agosto 1980

 

Alle 10,25 del 2 agosto 1980, una bomba esplose nella stazione di Bologna, uccidendo 85 persone e ferendone 218. Un giorno maledetto per la storia dell’Italia repubblicana!

L’esplosivo si trovava all’interno di una valigia abbandonata nella sala d’aspetto dell’ala ovest. Furono quantificati almeno 20 chili di tritolo. Alla notizia dell’attentato, tantissimi bolognesi accorsero in aiuto dei feriti nell’attesa dei soccorsi ufficiali.

La strage gettò nella costernazione tutto il Paese, aggiungendosi al lungo elenco di episodi analoghi contrassegnato come strategia della tensione. Infatti molti lati oscuri di questa vicenda non furono mai chiariti del tutto. Se gli esecutori materiali della strage furono individuati dalla magistratura tra le fila dei movimenti neofascisti dell’epoca, i mandanti non sono mai stati accertati. Anche perché le indagini furono oggetto di ostacoli e depistaggi.

Diverse congetture tirano nel gioco delle responsabilità uomini e settori dello Stato, la grande criminalità organizzata e servizi segreti internazionali. Dall’aprile 2014 sui fascicoli dell’indagine è stato tolto il segreto di Stato.

Leggi anche:

 501 total views,  1 views today

Precedente Una notte speciale! Successivo L’atomica su Hiroshima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.