Novembre

Novembre,chiamato così in quanto nono mese del calendario di Romolo, che era suddiviso in 10 mesi, deriva dal latino november, composto da novem, “nove”, è l’11° mese dell’anno, composto da 30 giorni e caratterizzato da un clima freddo e piovoso che anticipa le rigidità dell’inverno.

http://i.imgur.com/nz8F21B.gif
Fin dagli antichi egizi, è consacrato al culto dei morti,

 

http://digiphotostatic.libero.it/Strega_Morgause/lrg/4c32078823_3973935_lrg.jpg

 

usanza ripresa dalla religione cattolica in due ricorrenze:
-Ognissanti che cade il primo del mese,

 

in questo giorno si ricordano tutti i santi, martiri e beati del Paradiso, in particolare quelli che non trovano spazio nel calendario;
-la Commemorazione dei Defunti che cade il 2 novembre.

Una tradizione simile è ripresa nella festività anglosassone di Halloween che si richiama a un’antichissima festa celtica.

 

http://1.bp.blogspot.com/-7DzzoFHzr5I/UnE-mLb1VmI/AAAAAAAABzo/KHz-pVekAJQ/s1600/animation-gif-animated-halloween-by-mrsleonscottkennedy-on-deviantart-166714.jpg

In natura è tempo di semina, favorita dalle abbondanti piogge, ma anche di raccolta delle olive.

Fenomeno astronomico di maggior fascino, sono le Leonidi, uno dei più importanti sciami meteorici che si verifica ogni anno verso il 17 novembre.
Sono chiamate così perché sembrano provenire da un punto compreso nella costellazione del Leone.

http://41.media.tumblr.com/51efc60a95a3b5e7a4f7529129b7e6f2/tumblr_n9ymwhvMh01tiyi61o1_1280.jpg

Frutta e Verdura di Stagione

I frutti di stagione del mese sono la castagna

http://www.mytuscia.com/blog/wp-content/uploads/2015/09/sagra-della-castagna_Vallerano_Tuscia.jpg

e il cachi.

 

Altri frutti di stagione: arance (sono le prime e non sono ancora eccellenti), banane, clementine, kiwi, limoni, mandarini, mele, pere, uva.
Frutta secca: noci e mandorle (da ricordarsi che la frutta secca fa bene alla circolazione del sangue però è molto calorica e deve essere consumata in piccole dosi).
Le verdure del mese di novembre: barbabietole (sono le ultime), broccoli, carciofi (sono i primi), cipolle, carote, cavolfiori, cavolo, finocchi, indivia, lattuga, patate, radicchio, rucola, sedano, verza, zucca.

 

Leggi anche:

 1,721 total views,  1 views today

Precedente Oltre l’arcobaleno Successivo #Accaddeoggi: Un brevetto molto utile...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.