#MaschereDiCarnevale: Coviello

La figura di Coviello (diminutivo di Iacoviello, cioè Giacomino), trae origine dall’antica Roma quando erano di moda i canti fescennini.
I primi comici della Commedia dell’Arte si ispirarono parecchio a questi spettacoli ricavandone soggetti come Coviello, il personaggio astuto, intrigante, falso e millantatore ma abile nel maneggiare spada e mandolino.
Già conosciuta e amata dalla folla, questa maschera fu resa popolare a Roma dal pittore di epoca barocca Salvator Rosa. Coviello, come molti altri, ebbe un enorme successo anche in Europa, poi la sua fama fu oscurata dall’affermazione delle più celebri maschere. Il commediografo Molière, tuttavia, riprese le caratteristiche di Coviello ne “Il borghese gentiluomo” per creare la figura del valletto furbo e finto tonto che ripete parola per parola tutto quello che sente dire dal suo padrone.

Leggi anche:

670 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente #MaschereDiCarnevale: Brighella Successivo #MaschereDiCarnevale: Bicciolano,Majin,Arlecchina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.