Per le punture di insetto…

Diluire in poca acqua un po’ di bicarbonato fino ad ottenere una crema piuttosto densa e coprire le punture con
l’impasto ottenuto.
Lasciare asciugare e il prurito verrà attenuandosi.
Non va, invece, usata l’acqua salata per le punture di medusa (può solo peggiorare le condizioni); risciacquate la parte con aceto di sidro o di mele.
Tamponate poi ogni 10-12 ore con olio di ricino direttamente la pelle per ridurre il bruciore. Incredibile, ma vero, il miele è un rimedio naturale molto efficace contro le punture d’ape.
Si applica un po’ di tale dolce nettare direttamente sulla puntura, coprendo con una garza leggera.
Dopo mezz’ora il dolore e gonfiore diminuiscono.
Rimanendo nell’ambito dei prodotti legati alle api c’è da dire che, oltre ad alleviare il dolore ai denti, la foglia di melissa – (dal greco mélissa «ape») – può essere schiacciata tra le dita e strofinata direttamente sulle punture e sui morsi d’insetto.

http://www.alkymy.it/wp-content/uploads/2010/07/zanzara.jpg

http://www.pisainformaflash.it/media/img/preview/200/43326_Zanzarina.jpg

Leggi anche:

816 Visite totali, 2 visite odierne

Precedente Le gambe fanno giacomo giacomo Successivo Fiducia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.