#IORESTOACASA

Non considero isolamento dover stare a casa con le persone che amo.
L’isolamento è ciò che stanno vivendo i malati gravi.
Smettila di dire che sei annoiato, arrabbiato perché non puoi uscire di casa, mentre tutti quelli che sono in ospedale vogliono andare a casa.
Ringrazia, perché nonostante tutto,con soldi o senza soldi, con un lavoro o senza lavoro, sei nel posto migliore che potresti essere, a casa tua, circondato da chi ti ama.


Forse è ora di trasformare la tua casa in un posto meraviglioso per rimanerci, un luogo di pace e non di guerra, di abbracci e non di distanziamento.
Guarda con altri occhi la situazione che stai vivendo.
Fai di casa tua una festa.
Ascolta musica, canta, balla.
Fai di casa tua un tempio.
Prega medita, domanda, ringrazia, loda, implora.
Fai di casa tua una scuola: scrivi, disegna, dipingi, studia, impara, insegna…

Comunque… fai di casa tua, della tua famiglia se ce l’hai, un mondo meraviglioso.

Leggi anche:

 216 total views,  2 views today

Precedente Pasqua Successivo Storia e ricetta dell'Agnellino in pasta di mandorle leccese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.