Il rito del Carnevale di Frosinone

Il Carnevale di Frosinone è il carnevale storico del capoluogo ciociaro, che ha il suo culmine nella Festa della Ràdeca che si svolge ogni Martedì grasso. La festa è l’evento più atteso dell’anno e quello che meglio racconta e conserva il folclore degli abitanti.

 

L’origine di tale festa si perde in un’epoca remota, precristiana ed è collegata agli antichi riti di fertilità
che si celebravano a febbraio, il mese della purificazione.
Essa si fonde però anche con un infausto evento storico: la rivolta cittadina contro l’invasione francese del 1798, e la seguente repressione dei disordini, che portò al massacro di molti innocenti ed al danneggiamento di edifici e chiese.
Si dice che nel 1799, i cittadini volendo esorcizzare proprio tale terribile (e ancora vivo negli animi)
trauma abbiano organizzato un rito apotropaico, cioè contro la mala sorte, che prevedeva che si venisse colpiti, dalla radeca che altro non è che una lunga foglia d’agave, detta appunto “radeca” nel dialetto frusinate, antico ed evidente simbolo di fertilità

 

da qui il nome di “festa della Radeca”.
Il rito culminava nel bruciamento del “Re Carnevale” rappresentato da un fantoccio: nel caso specifico di Frosinone, personificato dal generale napoleonico Jean Antoine Étienne Vachier detto Championnet.

 

In tale festa riecheggia quindi un rituale purificatorio, il rito del Capro espiatorio: un percorso di morte e rinascita, fine ed inizio di un ciclo.

 

Alla festa della Radeca si è poi sovrapposta, in epoca moderna, la sfilata dei carri allegorici in maschera.

Queste sono alcune delle regole che devono essere rispettate durante la festa della “Radeca”:
-è assolutamente necessario avere in mano la “radeca” se non si vuole incorrere nella punizione che consiste nel subire un certo numero di “radecate”, soprattutto sulla testa;

-chi è forestiero o nuovo della manifestazione deve essere “battezzato” con il tocco della radeca sulla schiena come rito di iniziazione;

-è proibito andare in giro con cappelli duri che ricordano quelli dei soldati francesi, responsabili di aver offeso e devastato Frosinone.

Leggi anche:

189 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Carnevale Storico di Verrès Successivo Il Carnevale di Oristano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.