BUDINO ALL’ AMARETTO

Budino all’ amaretto  oppure chiamato anche budino Margot è un dessert a base di cioccolato ed amaretti. Un dolce di origine piemontese simile al creme caramel o crema catalana. Io ho modificato un po’ le dosi, aggiunto un ingrediente in piu’ ed aumentato i tempi di cottura rispetto alla ricetta originale. Solitamente  quando faccio il creme caramel la cottura è di 1ora 40 minuti, le dosi poi non sono come queste e poi aggiungo sempre un cucchiaio di maizena. Con queste modifiche il Budino all’ amaretto è venuto ben morbido, compatto e dal gusto ben equilibrato.

Budino Amaretto Margot

Budino all’ amaretto

Ingredienti

100 gr. di biscotti Amaretto

120 gr. di cioccolato fondente

4 uova + 1 tuorlo

100 gr. di zucchero semolato

50 gr. di zucchero di canna

900 ml di panna liquida per dolci

1/2 bicchiere di liquore all’ amaretto

1 cucchiaio di maizena (amido di mais)

 

Budino all' amaretto

 

Budino all' amaretto

Sciogliete lo zucchero di canna, aggiungendo un cucchiaino d’acqua e versatelo alla base dello stampo che avete scelto. Io ho utilizzato uno stampo rettangolare per plumcake, va bene anche uno ad anello o per budino.

Sbriciolate gli amaretti, tenetene da parte 4 o piu’ per la decorazione, sminuzzate il cioccolato ( tenendone 30 gr da parte se volete poi utilizzarlo per la decorazione)  ed amalgamatelo con gli amaretti. Versateli dentro lo stampo ( sopra lo zucchero di canna appena fuso) e pressate leggermente con un cucchiaio.

In una casseruola versate il litro di panna e non appena iniziera’ a bollire spegnete il fuoco. In una ciotola versate le 4 uova e lo zucchero, rimestate per 2 minuti circa ed aggiungete infine il tuorlo. Aggiungete sopra le uova la panna calda ed il liquore. Setacciatevi l’amido di mais ( serve per fare addensare meglio) ed amalgamate il tutto.

Versate tutto nello stampo, dove avete messo alla base lo zucchero di canna gli amaretti ed il cioccolato. La cottura va fatta in forno a bagnomaria.

Prendete una teglia, piu’ grande dello stampo, versatevi l’acqua fredda ( dev’essere a metà teglia per evitare che possa trasbordare ). Ponete sul fondo della teglia con l’acqua uno strofinaccio e sopra adagiate lo stampo del budino. Il panno va messo quindi tra la teglia e lo stampo del budino per evitare che stiano in contatto diretto.

Mettete le teglie nel forno e cuocete ad una temperatura di 140° per 1 ora e 40 minuti.

Il tempo di cottura dipende dal forno, io ho utilizzato forno elettrico statico, è importante che di tanto in tanto controlliate che l’acqua delle pirofila non inizi a bollire mai. In questo caso versate dell’ acqua fredda oppure dei ghiaccini come ho fatto io per abbassare la temperatura.

Dopo 1 ora e 40 minuti mettete dentro uno stuzzicadenti oppure la lama di una spatola per dolci e se uscira’ asciutta il budino è cotto.  Spegnete il forno e facendo molta attenzione a non fare bagnare con l’acqua il budino, tirate fuori lo stampo del plumcake e tenetelo a temperatura ambiente fino a quando non si sara’ intiepidito.

Ponetelo adesso in frigorifero per una notte intera.

Il giorno dopo con l’aiuto di una lama di un coltello staccatelo dallo stampo, se non riuscite ancora a staccarlo, immergete lo stampo ( ovviamente solo 1/3 evitando che il budino si bagni) nell’ acqua bollente per 20 secondi per farlo staccare. Ponetelo in un piatto da portata e decorate a vostro piacimento.

Io ho messo 4 amaretti sopra, poi ho fatto caramellare ancora altri 50 gr di zucchero che ho versato sugli amaretti ed infine ho fatto colare ancora un po’ di cioccolato fondente.

Servite il Budino all’ amaretto ben freddo.

 

Ti piacciono le mie ricette? seguimi sulla mia pagian facebook Non solo dolci di Giada

per non perdere tutte le novita’.

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.