Pesto di agretti e nocciole

Pesto di agretti e nocciole: una salsa molto saporita preparata con ingredienti semplici, io la utilizzo per condire primi piatti a base di pasta, cereali e riso. Ma è ottima anche per arricchire torte rustiche o per farcire panini, pane tostato o tartine.

Nel mio blog amo condividere tutti i pesti che preparo, ho dedicato una raccolta CLICCANDO QUI potrete accedere e scoprire tante idee gustose da provare. 😉

Potete seguire le mie ricette anche sulla mia pagina FACEBOOK

Sui miei canali social —> Instagram – Pinterest – Twitter – YouTube.

Pesto di agretti e nocciole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

400 g agretti
30 g nocciole intere
3 g olio extravergine d’oliva
2 pizzichi sale

Strumenti

1 Pentola
1 Robot da cucina
1 Frullatore a immersione
1 Boccale
1 Colino
1 Cucchiaio
1 Tagliere
1 Coltello

Passaggi

1) Per prima cosa versate l’acqua in una pentola e portatela bollore.

2) Intanto preparate gli ingredienti.

3) Tagliate le radici rosse dal mazzetto degli agretti.

4) Metteteli a bagno per una decina di minuti in un’insalatiera con un cucchiaino di bicarbonato, dopodiché risciacquateli accuratamente più volte, in questo modo toglierete ogni impurità.

5) Sbollentateli per 4 – 5 minuti al massimo appena l’acqua della pentola raggiunge il bollore. Dopodiché scolateli molto bene.

6) Tritate le nocciole in un robot da cucina.

7) Inserite gli agretti cotti in un boccale a bordi alti, versate l’olio, aggiungete il sale e le nocciole.

8) Azionate il mixer ad immersione tritando il tutto. Dovrete ottenere una bella crema, per un risultato ancora più cremoso aggiungete un pochino d’olio.

Ed eco pronto il “Pesto di agretti e nocciole”.

Conservazione

Conservate in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato il vostro pesto per 3 – 4 giorni in frigorifero.

Se lo volete congelare mettetelo in un contenitore ermetico, si conserva al massimo per 3 mesi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.