Pampapato

Pampapato o pampepato: una ricetta tipica da realizzare in occasione delle festività natalizie, molto conosciuto il pampepato ferrarese, ternano e senese. Gli ingredienti che accomunano le varie ricette da regione a regione sono: frutta secca, il cioccolato fondente, il miele, uvetta, poca farina e svariate spezie.. Per renderlo ancora più ghiotto si può ricoprire con il cioccolato fondente. 😀
Nel mio blog trovate tantissime ricette natalizie racchiuse in molte raccolte a tema, vi lascio qui le pagine dedicate:
—> Raccolta Menù per la Vigilia di Natale
—> Ricette per il pranzo di Natale
—> I dolci di Natale
—> Biscotti di Natale
—> Menù per il cenone di Capodanno
Potete seguire le mie ricette anche sulla mia pagina FACEBOOK.
Sui miei canali social —> Instagram – Pinterest – Twitter – YouTube

  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

150 g farina 00
100 g cioccolato fondente
150 g miele di acacia
100 g nocciole intere spellate
100 g mandorle pelate
100 g gherigli di noci
Mezzo cucchiaino cannella in polvere
Qualche chiodi di garofano
un quarto cucchiaino noce moscata
pepe (la quantità è a piacere)

Per la copertura

100 g cioccolato fondente
20 g burro

Strumenti

1 Pentolino
1 Ciotolina
1 Ciotola
1 Leccarda
oppure1 Carta forno
1 Pellicola per alimenti

Passaggi

1) Per prima cosa pesate tutti gli ingredienti.
2) In una padella tostate per qualche minuto i gherigli di noci, le nocciole e le mandorle.
3) Mettete in ammollo nell’acqua fredda l’uvetta.

4) Nel robot da cucina tritate grossolanamente la frutta secca, poi riversate il tutto in un’ampia ciotola.
N.B: come potete vedere dalle immagini io man mano che tostavo la frutta secca la inserivo nel robot da cucina separatamente e tritavo, in questo modo si ha la possibilità di valutare la grossezza della granella in base al tipo di frutta che si sta tritando.
5) Scolate l’uvetta ammollata e aggiungetela nella ciotola con la frutta tritata.

6) Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente.
7) Stessa procedura per scaldare il miele.
8) Nella ciotola con la frutta unite le spezie, tutte tranne il pepe.
9) Ora il cioccolato fuso e mescolate con un cucchiaio.
10) Poi il miele scaldato, amalgamate.
11) Infine aggiungete il pepe, questa spezie va aggiunta con parsimonia, quindi valutate voi assaggiando il grado di piccante che desiderate, assaggiate per capire, ma sappiate che in cottura il pepe un pochino si perde..
12) Finite unendo la farina, mescolate, coprite con pellicola e lasciate riposare fino al giorno successivo ponendo la ciotola in frigorifero.

13) Trascorso il tempo di riposo preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità statico.
14) Riprendete l’impasto e modellatelo con le mani (io le bagno per facilitare questa operazione) formate due panetti rotondi e poneteli sulla leccarda forno foderata con la carta forno.
15) In forno preriscaldato a 180 gradi cucineranno nella parte centrale in 15 – 20 minuti al massimo, comunque come dico sempre controllate perché ogni forno è a se.. Sappiate che esternamente dovrà risultare bello compatto, all’interno dovrà rimanere morbido.
16) Potete lasciare raffreddare completamente e poi versare sulla superficie il cioccolato fuso, in questo caso servirà sciogliere a bagnomaria 100 g di cioccolato fondente con una noce di burro da 20 gr.

17) Lasciate raffreddare bene il cioccolato fuso in superficie, ponendolo in frigorifero poi ricoprite anche la base in questo modo rivestirete interamente il vostro dolce.
Come potete vedere io ne ho preparati due di ugual misura.
Quando il dolce sarà pronto potrete assaporare il “Pampapato” in tutta la sua dolcezza e bontà!

Conservazione

Il “Pampapato” può essere conservato in una scatola di latta, e se ben conservato a temperatura ambiente può durare anche più di dieci giorni.

Note e Consigli

Con questo impasto potete realizzarne anche più di due “pampapati”, e potrete preparare così delle idee regalo commestibili per le festività natalizie, magari acquistando la carta trasparente per alimenti e incartare i vostri dolcetti natalizi. 🙂

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.