Crea sito
Il Pandoro classico
Impasti base dolci,  Torte da forno - Torte senza cottura

Il Pandoro classico

Il Pandoro classicoIl Pandoro classico

Carissimi amici, quest’anno vi propongo “Il Pandoro classico”, una ricetta che ho appreso grazie a mio marito, che a sua volta l’ha trovata nel sito del maestro Rolando Morandin, QUI troverete la sua ricetta, questa preparazione è per la realizzazione di due pandori dal peso di 1 kg. Devo confessarvi che è una di quelle ricette che richiedono pazienza e dedizione, però è favolosa e sopratutto dà grande soddisfazione! 🙂

Il Pandoro classico

Ingredienti:

1° impasto

  • 215 gr. di lievito madre
  • 435 gr. di farina forte
  • 175 gr. di acqua
  • 190 gr. di zucchero semolato
  • 270 gr. di tuorli a temperatura ambiente
  • 215 gr. di burro a  temperatura ambiente

2° impasto

  • 1 impasto
  • 215 gr. di farina forte
  • 110 gr. di crema pasticcera

Emulsione.

  • 185 gr. di burro
  • 35 gr. di burro di cacao (cioccolato bianco di buona qualità)
  • 55 gr. di tuorli
  • 45 gr. di miele
  • 45 gr. di zucchero semolato
  • 13 gr. di sale
  • 1 bacca di vaniglia

Preparazione del primo impasto.

Sciogliete il lievito madre nell’acqua leggermente intiepidita, poi aggiungete la farina e cominciate a lavorare nella planetaria con il gancio ad uncino.

Lavorate il tutto a media bassa velocità.imageUnite dopo 10 minuti poco alla volta i tuorli e lo zucchero, entrambi andranno aggiunti poco alla volta.

Ora il burro a pezzetti, prima di aggiungere altro burro aspettate che sia ben incorporato, l’operazione la dovete fare in 3 volte.

Questa operazione durerà 40 minuti, trascorso il tempo l’impasto sarà ben incordato e voi trasferitelo in un’ampia terrina, dovrà triplicare di volume, quindi scegliete una terrina bella capiente! Copritela con la pellicola trasparente e riponetela in forno con la luce accesa.

Lasciate riposare per 12 ore, quindi potete farlo la sera e riprenderlo la mattina seguente.

Secondo impasto.

Unite nella planetaria sempre con il gancio ad uncino il primo impasto, 215 gr. di farina forte e 110 gr. di crema pasticcera QUI trovate la ricetta, che io ho realizzato con 1 solo tuorlo, di conseguenza ho ridotto anche tutti gli altri ingredienti.imageLavorate per 15 minuti a velocità 1 della planetaria, dovrete ottenere un impasto incordato.

Emulsione.

Sciogliete il cioccolato bianco nel microonde, poi mettete tutti gli ingredienti insieme e frullate con il mix ad immersione, creando così un composto cremoso.

Ora aggiungete l’emulsione poco alla volta, fino a che si sarà ben assorbito.

Dovrete sapere che anche questa operazione durerà 40 minuti e l’impasto dovrete controllarlo perché non deve superare i 26 gradi, se si scalda mettetelo in frigorifero per un pochino, questo perché se si scalda troppo potrete compromette la lavorazione.imageL’impasto dovrà essere ben incordato.

Ora copritelo con la pellicola trasparente e riponetelo in forno con la luce accesa per 30 minuti.

Intanto imburrate uniformemente gli stampi, mi raccomando anche negli angoli..

Ungete con il burro un piano liscio e anche le vostre mani, perché l’impasto è appiccicoso e molle, dovrete dapprima dividerlo in due parti uguali e ripiegare a fazzoletto prima uno poi l’altro e rigirarli.

Trascosi 15 minuti ripetete l’operazione e mettete i due impasti negli stampi.

Metteteli a lievitare coperti con la pellicola trasparente in forno con la luce accesa, quando lievitano fino a raggiungere 1 – 2 cm. dal bordo, toglieteli dal forno, preriscaldatelo… dovrà raggiungere la temperatura di 170 gradi in modalità statico.imageInfornate nella parte bassa del forno a 170 gradi per 10 minuti, dopodiché abbassate portando il forno a 160 gradi e continuate la cottura per altri 30 minuti circa, infine aprite lo sportello del forno mettendo in mezzo un cucchiaio, e terminate la cottura per altri 10 minuti, in tutto sono 40-45 minuti di cottura, comunque controllate perché ogni forno e a se..Il Pandoro classicoA fine cottura lasciateli raffreddare per almeno 1 ora fuori dal forno, poi capovolgeteli su una griglia, solo ora toglieteli dagli stampi e lasciateli raffreddare per 10 ore.

Per assaporarli in tutta la loro bontà attendete 48 ore. 😉

Ed ecco “Il Pandoro classico”..

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.