Scrippelle “Mbuss”

in evidenza

 

 

 

 

 

 

La ricetta di oggi è tipica abruzzese!  Si tratta di semplici crèpes senza latte con un ripieno di Parmigiano Reggiano grattugiato.  In dialetto “scrippell’  ‘mbuss” cioè scrippelle bagnate, perché vengono immerse nel brodo caldo.  La tradizione vuole che il brodo sia di carne, meglio se di gallina e manzo ma assicuro che sono deliziose anche con un semplice brodo vegetale o di dado.  Ringrazio di cuore le mie amiche Anna Maria e Liliana,  (abruzzesi DOC ma proprio DOC!)  che mi hanno aiutata non solo nel scoprire la tradizione di questo piatto ma anche la dicitura! Per me milanese è stata un’impresa ma ce l’ho fatta!!!

 

Ingredienti per 5 persone:

  • 4 uova
  • 8 cucchiai di farina
  • 10 cucchiai di acqua
  • Parmigiano Reggiano q.b.

 

Procedimento:

Mischiare insieme gli ingredienti fino ad ottenere un composto fluido.  I cucchiai di acqua sono relativi perché dipende dalla marca della farina che usate.  In genere sono sufficienti ma se notate che il composto è un pochino corposo meglio aggiungere altri due cucchiai di acqua!  Queste crepès dovranno risultare mooooolto sottili!  Il sapore particolare sta proprio in questa caratteristica.   Detto questo, prendere una padella antiaderente e ungerla leggermente con dell’olio a vostra scelta.

2

 

 

 

 

 

 

Non buttate la carta da cucina unta perché è un procedimento che va ripetuto per ogni scrippella.  Quindi,  consiglio di tenerla su un piattino e riutilizzarla fino alla fine della ricetta.

3

 

 

 

 

 

 

Prelevare un pochino di composto con il mestolo.  Consiglio l’utilizzo di un mestolo piccolino perché si ottiene la dose perfetta.   Vuotare il composto nel centro della pentola e facendola ruotare formiamo la nostra scrippella

4

 

 

 

 

 

 

Facciamola cuocere a fuoco vivo per qualche secondo dopodiché noterete che i bordi tenderanno a staccarsi un pochino.  L’aiuto di una forchetta girate la scrippella nell’altro verso in modo da ultimare la cottura.  Le massaie abruzzesi omettono l’utilizzo della forchetta perché se con un pochino di attenzione si prendono con le dita i bordi della scrippella, girarla sarà un gioco da ragazzi!  A voi la scelta…

5

 

 

 

 

 

 

Quando la scrippella sarà pronta, appoggiarla su un piatto piano e continuare con le altre scrippelle finché non avremo terminato il composto.   Porre al centro di ciascuna scrippella un cucchiaio di Parmigiano grattugiato.

6

 

 

 

 

 

 

Cospargerlo bene per l’intera scrippella e

7

 

 

 

 

 

 

Arrotolarla su sé stessa.

8 (2)

 

 

 

 

 

A questo punto romperla a metà e metterla in un piatto fondo.

20140630_203200

 

 

 

 

 

 

Consiglio di seguire lo stesso procedimento per tutti i piatti dopodiché versare sopra due mestoli (questa volta grande) di brodo molto caldo.  l piatto è pronto!

finale

 

 

 

 

 

 

Nota: la ricetta originale che mi hanno dato in campagna è di un uovo e un cucchiaio
di farina con 3 cucchiai di acqua… in realtà si realizzano solo due crepès con un solo
uovo ed è un pochino troppo pesante! Scegliete voi, io ho preferito la versione più
leggera!

Consiglio: le scrippelle già arrotolate e con il Parmigiano si possono congelare e
tirare fuori dal freezer quando servono. Assicuro che il risultato è invariato!

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da loscrignodeisapori

Mi chiamo Manuela ho 40 anni. Sono nata e cresciuta a Milano ma da 15 anni vivo in Abruzzo. E' un posto bellissimo dove si può trovare ancora la genuinità della gente e... della cucina!!! La cucina è una delle mie passioni ma subito dopo la mia famiglia che adoro!