Arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli

Arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli

Arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli

Arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli

Oggi prepariamo insieme un arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli molto semplice da realizzare. Una tasca di carne con un interno morbido di carne trita castagne prugne e pinoli

Ingredienti per 4 persone

800 gr di noce di vitello
200 gr di carne trita
200 gr di castagne cotte
100 gr di prugne secche
50 gr di pinoli
una manciata di prezzemolio tritato

1 uovo
50 gr di parmigiano
sale, pepe q.b.
brodo q.b.
un bicchierino di brandy
50 gr di burro

Preparazione

Fate una incisione nella carne formando una tasca, oppure fate tagliare una fetta unica dal vostro macellaio.
Preparate la farcia nel modo seguente: mettete in una terrina la carne trita, l’uovo, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo, le castagne cotte e sminuzzate, le prugne tagliate, i pinoli, sale e pepe.
Amalgamate bene e introducete il composto nell’apertura della carne, poi ricucite con ago e filo incolore.
Se preferte potete utilizzare una fetta unica, disponete la farcia su tutta la fetta di carne arrotolatela e legate tutto l’arrosto con della spago da cucina per evitare che si deformi, se utilizzate la tasca riempitela con il ripieno e cucite l’estremità con del filo bianco di cotone.
Adagiate l’arrosto in una pirofila imburrata, irrorate con l’olio extravergine di oliva, fate dorare da tutti i lati, quindi spruzzatelo con il brandy, salate e pepate.
Bagnatelo con un mestolo di brodo caldo e continuate la cottura per due ore circa.
Passato questo tempo, lasciate raffreddare l’arrosto ripieno di castagne prugne e pinoli prima di tagliarlo a fette, e servite con( funghi trifolati facoltativo)  e un’insalata mista

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Precedente Polpette speziate con cipollotti Successivo Pizza dolce salata con mele e cannella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.