Crea sito

Mese: Febbraio 2016

Nodini di vitello ai funghi

Nodini di vitello ai funghi

Nodini di vitello ai funghi Nodini di vitello ai funghi Oggi vi propongo questi nodini di vitello ai funghi, un secondo piatto di tutto rispetto, sia perchè il nodino è tra i tagli più pregiati del vitello, sia perchè i funghi lo insaporiscono gradevolmente. Un […]

Indivia con prosciutto gratinata al forno

Indivia con prosciutto gratinata al forno

Indivia con prosciutto gratinata al forno Indivia con prosciutto gratinata al forno INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 4 cespi di indivia belga, 8 fette di prosciutto cotto, 200g di gruviera grattugiato, 250 ml di latte intero, 20 g di amido di mais, un pizzico di noce […]

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa. Per produrre la pasta madre, impastate 200 gr di farina (W350) 50 gr integrale e 100 ml di acqua, impastate con le mani, finché non otterrete un composto liscio e omogeneo e non appiccicoso. Mettete il panetto in una ciotola di vetro coprite il composto con la pellicola foratela con un coltello e fatelo riposare a temperatura ambiente (20-25 °C) per 48 ore.

Passate le 48 ore: sarà leggermente aumentato di volume, un colore biancastro e un odore leggermente acido ma non fastidioso. da questo impasto prendete un 200 gr di pasta e unitelo a 200 grammi di farina 100 ml di acqua, fate un ‘altro impasto lavorandolo molto bene su un piano da lavoro e mettetelo a lievitare per 24 ore. (potete anche incominciare con 100 gr di pasta 100 gr di farina e 50 di acqua). IO STO LAVORANDO CON 200 im.200 fa.100 acq. Dovete fare questa operazione per 14 giorni ogni 24 ore prendendo sempre 200 gr di impasto( la pasta in eccesso buttatelo via) 200 di farina e 100 ml di acqua.
Se il lievito presenta delle macchie di muffa in superficie vuol dire che non è buono, probabilmente non ha assorbito bene l’acqua ed è andato a male: buttatelo.
Al 15esimo giorno il vostro lievito sarà cresciuto e presenterà grandi alveoli.
Per controllare se è attivo e pronto all’uso, dovrete rinfrescarlo e lasciarlo a temperatura ambiente per 4 ore: se lievita triplicando il suo volume allora è pronto per essere utilizzato.
A questo punto lievito è attivo, si presentera sempre con grandi alveoli, con un odore acidulo ma dolce e con una crosta più spessa in superficie, che è la parte meno attiva. Per mantenerlo in vita dovrete una volta a settimana rinfrescarlo. Per i rinfreschi: pari peso di farina e circa il 50% di acqua. Per prima cosa, dovrete eliminare la crosta in superficie e poi procedere come al solito: per esempio con 200 gr di lievito, 200 gr di farina, per un peso totale di 400 gr e 100 gr di acqua, per un peso totale di 500 gr . Una volta impastato, riponetelo di nuovo nel suo barattolo di vetro, coperto con la pellicola e conservate in frigo fino all’utilizzo o rinfrescarlo almeno una volta a settimana.  
Seguitemi su fb blog

Lievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casaLievito madre o pasta acida come farlo in casa

Torta foresta nera ricetta

Torta foresta nera ricetta

un dolce dal sapore delicato

Involtini alla messinese

Involtini alla messinese

Involtini alla messinese Involtini alla messinese Oggi vi preparo un piatto semplice ma anche molto gustoso della tradizione Siciliana, sono senza dubbio  gli involtini alla messinese, anche conosciuti come involtini alla siciliana. Facili da realizzare, basta avere del pane vecchio di almeno 2/3 giorni meglio […]

Pere ripiene di ricotta

Pere ripiene di ricotta

Pere ripiene di ricotta

Pere ripiene di ricotta

Pere ripiene di ricotta

Oggi Pere ripiene di ricotta.  Dessert  da gustare in ogni momenti della giornata, ricetta molto gustosa e facile da realizzare. Ottimo per la merenda per i vostri bimbi. Ricetta presa dalla trasmissione  (detto fatto)!!!! Pere ripiene di ricotta

INGREDIENTI
4 pere
200 G di ricotta
50 G miele
60 G di farina di castagne
6 bacche di cardamomo
La scorza grattugiata di mezza arancia
un pizzico di cannella,e sale,

Preparazione

Pere ripiene di ricotta. Tagliare le pere a metà in senso verticale senza togliere il picciolo (stiamo usando le pere Abate, ha una forma allungata che quindi si presta a essere farcita e a formare la classica barchetta. La polpa è piuttosto soda, altra caratteristica importante quando si decide di cuocere le pere al forno. Mai scegliere frutti troppo maturi perché rischiamo che la polpa, dopo la cottura, risulti completamente “spappolata”)
Con l’aiuto di un cucchiaino, scavare la parte centrale e rimuovere gli eventuali semi
Tagliare una fetta sottile anche sul dorso in modo da pareggiare la superficie e dare stabilità
Setacciare la ricotta e la farina di castagne
In una boule, amalgamare la ricotta con il miele, la farina di castagne, la scorza di arancia, la cannella e un pizzico di sale
Schiacciare le bacche di cardamomo quindi ricavare i semi
Pestare i semi di cardamomo quindi unirli al composto
Adagiare la carta forno su una placca
Disporre sopra le pere quindi farcirle con la farcia formando su ognuna una piccola montagnetta.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 35 minuti circa
Lasciare intiepidire e prima di servire date una spolverata di cacao amaro.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Gnocchi con ripieno di ricotta

Gnocchi con ripieno di ricotta

Gnocchi con ripieno di ricotta Gnocchi con ripieno di ricotta Questo piatto di gnocchi con ripieno di ricotta facile da preparare piacerà di sicuro a tutti in famiglia Ingredienti 200 gr di farina 00 500 gr di patate 1 uova Sale q.b. Noce Moscata q.b. […]

Spaghetti allo scoglio e zafferano

Spaghetti allo scoglio e zafferano

Spaghetti allo scoglio e zafferano Spaghetti allo scoglio e zafferano Oggi ecco un piatto davvero saporito, facile da preparare bastano solo 15 mituti Spaghetti allo scoglio e zafferano. Ingredienti per 4 persone: Preparazione in 15 minuti  700 g di pesce misto (totani, gabberetti, cozze, vongole,calamari) […]

Polpette di merluzzo e zucchine

Polpette di merluzzo e zucchine

Polpette di merluzzo e zucchine

Polpette di merluzzo e zucchine

Polpette di merluzzo e zucchine

Oggi vi propongo un piatto che piacerà sicuro ai vostri bambini. Se fanno fatica a mangiare il pesce questa e la ricetta giusta, sono delle polpette di merluzzo e zucchine fatte al forno.

Ingredienti:
400 gr di filetti di merluzzo
2 zucchine
pangrattato q.b.
mezzo bicchiere di vino bianco
1 spicchio di aglio
qualche ciuffetto di prezzemolo tritato
olio extravergine di oliova q.b
sale, pepe q.b.
Preparazione
Lavare velocemente i filetti di merluzzo, quindi tagliateli a pezzettini e farli rosolare per qualche minuto in una padella con un filo di olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio. Sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco e, una volta evaporato questo, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Nel frattempo mondare le zucchine e grattugiarle con una mandolina per verdure, quindi metterle in un colino e salarle per fare in modo che perdano un pò di acqua di vegetazione. Quando il merluzzo sarà freddo, mettetelo in una ciotola insieme alle zucchine, aggiungere un pò di pangrattato, due uova intere e il prezzemolo tritato, quindi salare, pepare e amalgamare il tutto formando un composto abbastanza solido. Formare delle palline e schiacciarle al centro per ottenere delle polpette di circa 7/8 cm di diametro. Passarle nel pangrattato e disporle in una teglia ricoperta da carta forno. Passare un filo di olio extravergine di oliva sulle polpette prima di infornare a 200° per circa 20 minuti, avendo cura di girarle a metà cottura. Potete prepararle anche in versione mini e servirle con l’aperitivo.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Cefalo stufato con salsa

Cefalo stufato con salsa

Cefalo stufato con salsa Cefalo Stufato con salsa Oggi vi propongo un delizioso piatto a basa di pesce. Cefalo stufato, un secondo davvero molto gustoso.  Il cefalo o muggine è un pesce  a carne bianca semigrassa e digeribile.   Io l’ho  prepararlo stufato in padella  ma […]

Burek con carne piatto dei balcani

Burek con carne piatto dei balcani

Burek con carne Burek con carne Il Burek con carne è uno dei piatti  della gastronomia turca; è anche un piatto tipico dei paesi balcani. Ci sono tantissime ricette di burek, che variano da paese a paese, con formaggio, carne macinata, spinaci, o con altre […]

Crostoli bugie frappe chiacchiere

Crostoli bugie frappe chiacchiere

Crostoli bugie frappe chiacchiere (sono la stessa cosa)

Crostoli bugie frappe chiacchiere

Crostoli bugie frappe chiacchiere sono la stessa cosa

In occasione del Carnevale è d’obbligo preparare almeno una volta le chiacchiere o crostoli, ogni regione ha il suo nome, vengono chiamate ( bugie, frappe, lattughine,e ancora stracci, lasagne, pampuglie, manzole, garrulitas). alla fine sono la stessa cosa.

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • 50 gr di olio di oliva
  • 2 uova
  • 50 ml di vino bianco secco
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di un limone
  • olio di arachidi
  • zucchero a velo

Preparazione  Crostoli bugie frappe chiacchiere

Su una spianatoia mettete la farina settacciata  unite il vino tiepido, l’olio, sale, lo zucchero, e uova la scorza e la vanillina.
Amalgamate e lavorate a lungo fino a ottenere un impasto liscio e compatto. Fate una palla e lasciare l’impasto a riposare per almeno mezz’ora coperto con la pellicola. Stendere la pasta a mano o aiutatevi con la macchinetta   formate una sfoglia sottile che taglierete con l’apposita rotella ritagliate delle losanghe della grandezza desiderata. Fate un taglio al centro di ciascuna losanga e lasciate riposare i Crostoli, bugie, frappe, chiacchiere,(chiamateli come volete tanto mangiamo la stessa cosa)  per ½ ora. Friggete  in abbondante olio di arachidi bollente fino alla doratura e fatele poi asciugare su carta assorbente. Prima di servirle spolverizzatele con lo zucchero a velo. Qualche consiglio, potete sostituire il vino bianco con della grappa, o se preferite potete sostituire la scozza del limone con del limoncello, se optate per l’ultimo non aggiungete vino o grappa.

Crostoli bugie frappe chiacchiere

Crostoli bugie frappe chiacchiereCrostoli bugie frappe chiacchiereCrostoli bugie frappe chiacchiereCrostoli bugie frappe chiacchiere

 

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!