Una storia buonissima! #StoriaDelCioccolato

Oggi voglio raccontarvi una storia che sicuramente troverete ottima Perchè? Leggete e capirete   C’era una volta tanto tempo fa…. La storia ha avuto inizio nello Yucatan nel 600 DC, i Maya furono i primi a creare la prima piantagione. Dopo aver invaso la penisola dello Yucatan, i conquistatori spagnoli scoprirono presto il valore dei frutti, che i nativi usavano sia per preparare bevande (a cui venivano aggiunte vaniglia ,miele e spezie,) che per comperare merci e schiavi. Ne esistono tre varietà di piante: 1) Forastero originaria del bacino del Rio delle Amazzoni coltivata principalmente in Africa e in Brasile, 2) Criollo: più pregiata e, molto rara, viene coltivata principalmente in Venezuela (il famoso cioccolato Chuao) ,in Ecuador, Sri Lanka, Timor Est,Java e a Papua in nuova Guinea, 3) il Trinitario: un ibrido di queste due). Sbarcò in Europa nel 1544. Nel 1569 fu assaggiato da Papa Pio V che lo trovò talmente disgustoso da dichiarare che mangiarlo di venerdì non rompeva il digiuno. Avete capito di cosa parlo? Del cioccolato ovviamente!

L’origine del nome deriva molto probabilmente dal nome di quell’antica bevanda: Xocoatl,(nelle sue terre d’origine, lo chiamavano “cibo degli Dei” per questo… Continua a leggere»                  

Leggi anche:

473 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Risotto alla liquirizia Successivo Cannelloni con patate lime e cozze

Lascia un commento