Puccia salentina: la ricetta tradizionale

La puccia è una forma di pane tipica del Salento, tradizionalmente cotta su pietra dopo una lievitazione lenta e naturale.
La puccia rappresenta un prodotto  tipico della tradizione contadina perfetto per la preparazione di pasti veloci e genuini, che possono essere consumati anche durante una pausa pranzo in ufficio.
Viene consumata in occasione della vigilia dell’Immacolata,insieme alle pittule. Tradizione vuole che in questo giorno si faccia il digiuno mangiando solo una puccia, in questo modo le donne hanno il tempo di seguire i riti religiosi legati alla festività.

Leggi anche:Una tradizione tutta salentina

Esistono diverse versioni della puccia tutte molto buone!
Quella che vi propongo oggi è la ricetta tradizionale: la puccia “uliata”, cioè con ulie (olive nere), che da tradizione non sono denocciolate.

Ingredienti:
500 gr di farina di grano duro
500 gr di farina di semola di grano duro
200 gr di olive nere con nocciolo
100 ml circa di olio EVO
mezzo litro circa d’acqua
sale q.n.
zucchero un pizzico
Lievito di birra.

Preparazione:
Unire le farine, l’acqua, il lievito di birra, l’olio, un po’ di sale, un po’ di zucchero e le olive nere.
Lavorare l’impasto e lasciare riposare per un’ora e mezzo. Dopo lavorare l’impasto ancora un po’ e dividerlo in tante palline.
Infornare a 180°C per circa 45 minuti.
Sfornare.
Buon appetito!

Leggi anche:

 539 total views,  1 views today

Precedente Torta glassata di carote e pistacchi Successivo #LERICETTEDINATALE: BISCOTTI PER DECORARE L’ALBERO DI NATALE

Lascia un commento