Lo “scaccia spiriti”

La specie del ginepro proviene dal bacino del Mediterraneo e dall’America settentrionale: si sviluppa allo stato spontaneo anche in luoghi aridi e nei campi incolti, vicino al mare e nei boschi di conifere.
Si tratta di un arbusto che può raggiungere anche i tre metri di altezza e prende una forma cespugliosa, con i fusti molto ramificati.

http://static9.depositphotos.com/1002469/1217/i/450/depositphotos_12171433-Blueberries-of-juniperus-communis.jpg
La corteccia ha una colorazione bruno-rossastra; le foglie sono aghiformi e di un bel verde intenso, i fiori giallastri sono sempre raggruppati, poco visibili e compaiono in primavera

 

http://www.inseparabile.com/pianteefiori/foto_piante_e_fiori/juniperus_communis.jpg

 

i frutti sono delle bacche, che giunte a maturazione prendono un colore nero-bluastro.

Il ginepro è chiamato in greco “árkeuthos”, dal verbo “arkéo”, che vuol dire “respingere un nemico”.
Infatti, si credeva che potesse proteggere sia dalle malattie, sia dagli spiriti maligni,

 

http://www.everyeye.it/public/immagini/14062009/c_side-3-2.jpg

grazie ai…. Continua a leggere»

Leggi anche:

879 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Natale in Svezia Successivo Candido pericolo

Lascia un commento