#LeRicetteDiPasqua:Agnellino in pasta di mandorle

come state?

Siete pronte/i per una nuova ricetta?

QUESTA E’ UN’ ESCLUSIVA CHE RISERVO A VOI CHE SEGUITE QUESTO BLOG colgo l’occasione per ringraziare ognuno di voi!

Ora torniamo alla ricetta ossia: l’agnello in pasta di mandorle
L’agnello in pasta di mandorle è un dolce tipicamente pasquale originario del sud Italia (l’Agnello nella religione Cristiana simbolizza Gesù Cristo), per prepararlo vi sono due procedimenti e io, per ringraziarvi vi posterò entrambe le ricette, poi non dite che non vi coccolo eh?

 

Ma prima un po’ di storia:
la pasta di mandorle, tipica dell’Italia meridionale, è nata nel monastero delle Benedettine di San Giovanni Battista a Lecce, dalle preziose mani della badessa Anna Fumarola intorno al 1700.

Sugli antichi registri del monastero delle suore Benedettine si possono ancora leggere i conti relativi alla spesa per la macinatura delle mandorle, che le suore facevano fare all’esterno, documenti che attestano l’autenticità di quest’antica tradizione salentina.

Ancora oggi nell’antico convento si produce la pasta di mandorle con l’antica ricetta e si spedisce in tutta italia.

Ora passiamo alle due ricette pronte/i?

e allora  viaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Prima ricetta (a freddo)

Ingredienti:

500 g di mandorle pelate

500 g di zucchero a velo

Poco albume d’uovo

Vaniglia o buccia di arancia

Poco liquore all’arancia per aromatizzare

Procedimento:

tritate le mandorle lavate e ben asciutte nel tritatutto fino a ridurle in farina.

Mettetele in un robot da cucina e unite lo zucchero a velo setacciato,miscelate ancora e aggiungete l’albume quanto occorre per inumidire l’impasto.

Aggiungete l’aroma scelto,fate mescolare ancora il tutto sino ad ottenere un impasto.

Togliete la pasta di mandorle dal robot,lavoratela un po’ con le mani,avvolgetela in pellicola e tenetela in fresco fino al momento di usarla.

Con questa pasta rivestite uno stampo a forma di agnello prima foderato con la pellicola.

Farcite la pasta al centro con marmellata di pere o cotognata, savoiardi inzuppati con uno sciroppo fatto di acqua, zucchero e liquore,pezzetti di cioccolato fondente.

Ricoprite con altra pasta di mandorle.

Capovolgetelo su un vassoio in cartone per alimenti, quindi decoratelo con della pasta di mandorle stemperata con albume d’uovo utilizzando una siringa per pasticcere (darà come effetto quello del vello d’agnello).

Infine mettete la faccia in zucchero all’agnellino (potete comprarla nelle pasticcerie),aggiungete altre decorazioni: bandierina, nastrino e i tipici confetti colorati, oppure ovetti di cioccolato.

 

Seconda ricetta (a caldo)

Ingredienti:

500 g di mandorle

500 g di zucchero

75 g di acqua e coloranti a piacere

Poco liquore di amaretto

Procedimento:

Mettete in un tegame, possibilmente di alluminio, lo zucchero, bagnato con un poco d’acqua, e nel frattempo tritate finemente le mandorle ben asciutte.

Ponete il tegame sul fuoco e cuocete per 1 minuto: deve risultare uno sciroppo denso.

Versate le mandorle tritate e mescolate fino ad ottenere un composto simile alla polenta,poi togliete dal fuoco e versate su di un piano possibilmente di marmo, unto leggermente con olio.

Allargate la pasta e lasciate raffreddare, poi lavorate la pasta con le mani o nel robot, aggiungendo poco del liquore scelto.

 

Dovrete ottenere un impasto plasmabile,con il quale preparare l’agnello, come spiegato nella ricetta “a freddo”, potete anche preparare dei dolcetti da mettere nei pirottini.

 

 

Arrivederci al prossimo post

 

potete anche fare i dolcetti in pasta di mandorla anche detta “pasta reale” la ricetta la trovate QUI

 

STAY TUNED

Logo Design by FlamingText.com


Leggi anche:

 1,331 total views,  4 views today

Precedente Panini Rosette ( Michette) con il bimby Successivo #RicettediPasqua: Colomba fatta in casa al limone

Lascia un commento