La storia di YouTube

#Accaddeoggi
martedì 15 febbraio 2005

Con lo slogan «Brodcast yourself», “trasmetti te stesso”, fa il suo esordio sul web YouTube, uno dei primi siti di video sharing che in pochi anni arriva a meritarsi la fama di TV del terzo millennio.

 

Come per altre imprese legate al web, tutto ha inizio in un garage di San Francisco.
È qui il quartier generale di tre dipendenti di PayPal, impegnati nella messa a punto di un nuovo sito che consenta di caricare velocemente un video, prodotto con la propria videocamera digitale, e condividerlo con tutto il mondo.
La tecnologia Adobe Flash viene incontro alle attese di Chad Hurley, Jawed Karim e Steve Chen che acquistano il dominio www.youtube.com e martedì, 15 febbraio del 2005, lo mettono online.

 

Due mesi più tardi appare il primo video.
A rompere il ghiaccio è lo stesso Karim con un clip caricato il 23 aprile, dal titolo “Me at the zoo”, che lo ritrae davanti a una gabbia di elefanti al giardino zoologico di San Diego.
Così prende il via quella “rivoluzione digitale” che in poco tempo, grazie al passaparola sul web, vede il traffico del portale aumentare in maniera esponenziale.

 

Nella mente di milioni di persone scatta un meccanismo destinato a fare la fortuna del sito: si fa un video e la prima cosa che si pensa è di pubblicarlo al più presto su YouTube.
Dalle scene di vita quotidiana si passa alle riprese di fatti di cronaca, eventi, concerti di musica, etc. che fanno di normali utenti dei videoreporter in erba, in grado di arrivare sulla notizia prima di giornali e TV.

 

Per questi ultimi YouTube appare nell’immediato un concorrente scomodo, passando poi col diventare un serbatoio inesauribile di testimonianze e curiosità.
Ciò avviene ad esempio nell’occasione di…Continua a leggere»

Leggi anche:

692 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente #RicetteDiSanValentino: Muffin di San Valentino Successivo Coriandoli e Stelle Filanti

Lascia un commento