I doni dei Magi

Una luce vermiglia
risplende nella pia
notte e si spande via
per miglia e miglia e miglia.
O nova meraviglia!
O fiore di Maria!
Passa la melodia
e la terra s’ingiglia.
Cantano tra il fischiare
del vento per le forre,
i biondi angeli in coro;
ed ecco Baldassarre
Gaspare e Melchiorre,
con mirra, incenso e oro.

Gabriele D’Annunzio

Per nostra abitudine, il 6 gennaio, siamo soliti festeggiare la Befana, ( la leggenda della Befana, la vecchina che gira per il mondo sulla sua scopa per portare i regali ai bambini è una tradizione italiana, nata in tempi antichi.) ma in realtà la festa è dedicata ai tre Re Magi: si celebra, infatti, l’Epifania!

L’Epifania, descritta da Matteo nel suo Vangelo, ricorda l’evento dell’arrivo di tre saggi partiti dall’Oriente, che Interpretarono il segno di  una stella che comparve improvvisamente nel cielo come l’avvento di un grande personaggio.
Seguendo la cometa, arrivarono a Betlemme e a loro Gesù Bambino rivelò la sua natura divina, oltre che umana.

Originariamente erano chiamati “Magoi” i sacerdoti del culto di Zoroastro. In seguito il vocabolo fu usato per indicare più in generale i detentori di conoscenze occulte, gli astrologhi, gli interpreti di sogni.

Oro, incenso e mirra sono i doni dei Magi al Bambino Gesù, sono tre doni dal significato simbolico.

http://3.bp.blogspot.com/_eX3I582ASts/TPLM8Sml_mI/AAAAAAAAL_E/DkTsAHDdeIY/s400/re_magi.png
L’oro è… Continua a leggere»

Leggi anche:

 371 total views,  1 views today

Precedente La leggenda della befana Successivo Bounty ricetta con il Bimby

Lascia un commento