Crostata con Polenta e champignon

Oggi vediamo la ricetta di una torta salata!
E’ buonissima!

TEMPO PREPARAZIONE
60 MIN

INGREDIENTI
PER UNO STAMPO DA 25 CM
PER LA POLENTA
• 200 g di farina di mais
• 1 litro di acqua
• sale qb
• olio qb
PER IL RIPIENO
• 300 g di funghi champignon
• 200 g di porro
• olio qb
• sale qb
• 1 spicchio d’aglio
• brodo vegetale
• 20 g di olio
• 200 ml di latte di soia
• 20 g di amido di mais
• noce moscata qb

Preparate la polenta mettendo l’acqua in una pentola capiente e portandola a bollore, aggiungendo un filo d’olio e il sale: successivamente aggiungete la farina di mais a pioggia mescolando vigorosamente con una frusta. Continuate a mescolare finché la polenta non diventerà abbastanza densa. Una volta pronta, spegnete e lasciate raffreddare.
Preparate la besciamella mettendo l’olio a scaldare in un pentolino, a fuoco dolce. Aggiungete gradualmente l’amido di mais amalgamando bene: successivamente aggiungete anche il latte caldo, continuando a mescolare per evitare che si formino grumi. Continuate fino a ottenere un composto omogeneo e sodo.
Aggiungete la besciamella alle verdure e fate amalgamare il tutto per qualche minuto sul fuoco.
Imburrate uno stampo da crostata e poi, con l’aiuto di un sac-à-poche, ricopritelo disegnando cerchi concentrici, coprendo anche i bordi, a creare la base contenitrice del ripieno.
Riempite con il ripieno e decorate con la polenta rimasta disegnando le classiche losanghe della crostata. Aggiungete qualche fiocco di besciamella e qualche fungo rimasto, dopodiché infornate a 200° per 45 minuti.
Nel frattempo, mondate e tagliate i funghi a fette. Fate lo stesso con il porro, riducendolo a rondelle. Fate un soffritto con olio e aglio, aggiungete le verdure e fate rosolare. Lasciate poi cuocere sfumando di tanto in tanto con del brodo vegetale, finché i funghi e i porri non appassiranno.

Fonte:http://blog.giallozafferano.it/incucinaconprincess/crostata-polenta-champignon/

Leggi anche:

772 Visite totali, 3 visite odierne

Precedente Il disastro di Fukushima Successivo Risotto con stracciatella e 'nduja

Lascia un commento