Emiliane siciliane ripiene di ricotta

Emiliane siciliane ripiene di ricotta. Ottime da realizzare in casa come quelle da bar. Buone nelle nostre colazioni e merende.

Emiliane siciliane ripiene di ricotta
Emiliane siciliane ripiene di ricotta

Ingredienti per Le Emiliane siciliane ripiene di ricotta

Dosi per 12 Emiliane

  • 500 g farina Manitoba
  • 250 ml di latte
  • 1 uovo medio
  • 50 g di strutto
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 ml di acqua
  • 8 g di lievito di birra
  • 300 g di ricotta
  • 100 g zucchero semolato
  • 50 g di gocce di cioccolato
  • Per la frittura
  • olio di semi di arachidi

 

 

 

Procedimento

Oggi voglio consigliarvi la ricetta per realizzare delle deliziose emiliane siciliane con ripieno di ricotta di pecora.

Sciogliamo il lievito nel latte con un cucchiaino di zucchero. Quindi aspettiamo che faccia la schiuma in superficie.

In una ciotola capiente mettiamo  lo strutto e la farina, amalgamandoli fino ad ottenere un’effetto sbriciolato.

Aggiungiamo lo zucchero, il lievito sciolto e mescoliamo bene. Poi uniamo l’uovo precedentemente sbattuto.

Impastiamo il tutto su di una spianatoia, aggiungendo acqua un po’ alla volta. Fino a formare un panetto morbido.

Lo mettiamo a lievitare in una ciotola ricoperta di pellicola per un paio d’ore. Nel frattempo, prepariamo la crema.

Mescoliamo in una ciotola la ricotta e lo zucchero. Con una frusta manuale fino a renderla omogenea e priva di grumi.

Poi uniamo le gocce di cioccolato, quindi la poniamo in frigo. Passate due ore, stendiamo la pasta con un matterello.

Formiamo tanti dischetti con un coppa pasta. Ne farciamo la metà al centro, con un cucchiaio abbondante di crema.

Poi li copriamo con l’altra metà dei dischetti rimasti. Li sigilliamo pizzicandoli bene lungo i bordi con le mani.

Li adagiamo su una teglia ricoperta di carta forno, in maniera distanziata tra loro, e facciamo lievitare per un’ora.

A questo punto riscaldiamo l’olio di semi d’arachidi e, quando ben caldo, caliamo una alla volta le nostre emiliane.

Durante la frittura dobbiamo riversare con un cucchiaio continuamente olio caldo sulla superficie fino alla doratura.

Dopo pochi minuti le estraiamo e le poggiamo su della carta assorbente, subito dopo nello zucchero semolato.

Le sistemiamo in un bel piatto da portata e saranno pronte per deliziare le nostre colazioni e merende pomeridiane.

Se vi farà piacere, potrete inviarmi le foto dei vostri risultati. Le posterò molto volentieri nella mia pagina social.

Inoltre se vi va, potete iscrivervi nella mia pagina social mettendo mi piace e ricevete le ricette in modo gratuito.

Alla prossima Giovanna.

 

 

Seguimi nella mia pagina facebook https://www.facebook.com/tavolagolosadigio/

Pubblicato da latavolagolosadigio

https://www.facebook.com/Giovi-delle-leccornie-della-boss-in-cucina2-435983613276371/ mi potete seguire nella pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.