Rejuvelac: elisir di giovinezza

Il rejuvelac è considerato una vero e proprio elisir di giovinezza.

Si tratta di una bevanda fermentata a base di grano, dall’effetto rigenerante e ricostituente.

Il rejuvelac viene preparato anche a partire da altri ingredienti, come riso, orzo, avena, segale, quinoa e miglio.

Regola la digestione e rafforza il sistema immunitario. 

Leggermente gassata e dal sapore simile a quello della limonata, il Rejuvelac è una bevanda fermentata ad alto contenuto di enzimi. Energizzante e ricostituente, abbonda di vitamine del gruppo B, C ed E e contiene batteri benefici che aiutano a ripulire l’intestino e a mantenere il colon sano, nonché a eliminare dall’organismo le tossine nocive.

Si tratta dunque di un drink naturale, rinfrescante e depurativo, che regola la digestione, combatte le infiammazioni di stomaco e intestino, risolve i problemi di costipazione.

Di facile preparazione casalinga, il Rejuvelac può esser utilizzato come starter per la fermentazione di altri alimenti, quali formaggi, salse ecc.

I chicchi e i germogli di grano sono ricchi in natura di microrganismi benefici, mentre il processo di germogliazione in acqua stimola un’alta attività enzimatica e supporta la produzione di lattobacilli che proliferano poi il tratto gastrointestinale, mantenendolo in salute.

Ideato e messo a punto dalla nutrizionista Ann Wigmore (1909-1994) per combattere le malattie e migliorare la qualità di vita.

L’inventrice del Rejuvelac, pioniera del movimento di salute naturale, dedicò tutta la sua vita allo sviluppo e alla condivisione del potere dei cosiddetti “Living Foods”. Secondo il “Living Foods Lifestyle”, che fornisce le indicazioni nutritive per mantenersi in salute e in armonia con la natura, le malattie sono legate a due principali cause, tradotte coi termini inglesi di deficiency e toxemia. Il primo sta a significare che l’organismo è sottonutrito perché non riceve i nutrienti utili dai cibi cucinati, mentre il secondo indica i veleni presenti nel corpo, derivati dal consumo di alimenti innaturali, raffinati, trattati e ricchi di pesticidi, così come da uno stato di disagio.