Struffoli o purciduzzi, con mandorle al miele

Gli struffoli napoletani, o, se preferite, i purciduzzi pugliesi, che bontà incredibile! La ricetta pugliese prevede la preparazione di un impasto simile a quello dei taralli, fritto e amalgamato nel miele, con l’aggiunta di mandorle tostate. Una vera delizia e soprattutto una ricetta che non può assolutamente mancare sulle tavole a Natale o Capodanno. In questo articolo è proprio la ricetta pugliese che voglio presentarvi; alcune ricette prevedono l’utilizzo delle uova, in questa non vengono usate, ed è quella che preferisco. In Puglia si usa presentare gli struffoli o purciduzzi assieme alle pettole, trovate la ricetta QUI oppure QUI. Ed ora vediamo assieme come preparare questa delizia natalizia! Sono facili da preparare, assolutamente nulla di complicato!

Struffoli o purciduzzi ricetta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10+60 lievitazione minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    10 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 250 g Farina
  • 150 ml Miele di acacia
  • 75 ml Olio di oliva
  • 95 ml Vino bianco secco
  • 1 Scorza d’arancia
  • 1 Succo d’arancia
  • 20 g Zucchero
  • 2 cucchiai Limoncello
  • q.b. Sale
  • 5 g Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Palline colorate
  • q.b. Olio di semi di arachide
  • 250 g Mandorle (tostate)

Preparazione

  1. Prima di tutto preparate l’impasto degli struffoli. Nella planetaria o nel mixer versate la farina setacciata, l’olio di oliva, il vino bianco, lo zucchero, la buccia grattugiata dell’arancia, il limoncello, il lievito e un pizzico di sale. Impastate fino a quando otterrete un impasto liscio ed omogeneo, assolutamente non appiccicoso.

  2. Fate lievitare l’impasto per un’ora. A questo punto mettete l’impasto su una spianatoia e staccatelo a pezzi. Formate dei rotolini, ritagliate dei piccoli gnocchetti. Arrotolateli fra le mani e friggeteli in olio di semi di arachide bollente per pochi minuti e pochi per volta. Scolateli con un mestolo forato e lasciateli a riposare su carta assorbente da cucina mentre friggete gli altri.

  3. Diluite il miele di acacia con il succo d’arancia, in un pentolino e a fiamma bassa. Se dovesse risultare troppo liquido, fate ridurre. Fate raffreddare ed aggiungete gli struffoli e le mandorle tostate. Amalgamate per bene affinchè sia gli struffoli che le mandorle risultino ben ricoperte dallo sciroppo. Decorate con palline colorate e servite! Una vera bontà, parola mia!

  4. Struffoli o purciduzzi

© 2017, Paola. All rights reserved.

Precedente Pasta frolla dolce, ricetta di zia Matilde Successivo Torta allo yogurt senza bilancia

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.