Pane di Altamura

Pane di Altamura Il pane di Altamura, è un pane tipico di questa città della provincia di Bari, situata nell’Altopiano delle Murge, da cui prende il nome. E’ un pane preparato esclusivamente con semola rimacinata di grano duro. Pane morbidissimo, con un indice glicemico inferiore al pane preparato con farine di grano tenero, con un valore di proteine maggiore rispetto a quest’ultimo. Ma, oltre ad elencarne i benefici dal punto di vista della salute, bisogna assolutamente esaltarne il sapore! Si presta soprattutto ad essere gustato con olio di oliva e condito con pomodoro, sale ed origano; ottimo per le golose scarpette, e non dimentichiamoci delle bruschette! Insomma un pane delizioso, morbido all’interno, di un colore giallo paglierino e croccante all’esterno, una vera golosità. A luglio 2003, a livello europeo, al pane di Altamura è stato riconosciuto il marchio D.O.P. Denominazione di origine protetta!  E ora veniamo alla ricetta.

Ingredienti:

600 gr di semola rimacinata di grano duro
400 gr di acqua
3 gr di lievito di birra secco ( o 120 gr di lievito madre )
15 gr di sale

Procedimento:

Versate la semola su una spianatoia, aggiungete il lievito secco e mescolate con cura. Fate un buco al centro, inserite il sale e l’acqua, poca alla volta. Impastate per almeno 10 minuti.

Fate lievitare per almeno 2 ore.

Foderate con carta da forno ( facoltativa ) una pentola di coccio di forma rotonda. Se non l’avete usate tranquillamente una teglia normale, purchè sia tonda.

Date all’impasto una forma rettangolare e arrotolatelo su se stesso. Ponete il panetto nella teglia. Con un coltello affilato fate due tagli obliqui sulla pagnotta e fatela riposare altri 30 minuti.

Pane di Altamura 1Accendete il forno e portate la temperatura a 200°. Inserite la teglia e fate cuocere il pane per 50 minuti.

Pane di Altamura 2Mi raccomando, fate raffreddare la pagnotta fuori dalla teglia prima di servirla, perchè deve essere ben asciutta per essere tagliata perfettamente. Una vera delizia!

Pane di Altamura 3Consiglio:

  • Se vivete in un ambiente particolarmente fresco, consiglio di usare una bustina intera di lievito secco, cioè 7 grammi.

Salva

Salva

Salva

© 2016 – 2018, Paola. All rights reserved.

Precedente Plumcake senza grassi, del 2 Successivo Torta salata al cavolfiore ed emmental

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.