Marmellata di albicocche con agar agar

La marmellata di albicocche è una delle mie preferite. Si lo so, dovrei chiamarla confettura ma io la chiamo marmellata per consuetudine! In questo periodo la natura ci offre svariate varietà di frutta e mi piace preparare in casa le marmellate. Non amo usare addensanti chimici per prepararle, ma l’agar agar. Per le albicocche, a dir il vero, non ci sarebbe bisogno di nessun tipo di addensanti, ma bisognerebbe cuocerla a lungo. Io invece preferisco cuocerla meno, adoro sentire l’aroma della frutta che risulta inalterato e quindi utilizzo questo tipo di addensante naturale per ridurre i tempi di cottura. Ne preparo pochi barattoli, massimo 3, e li conservo in frigorifero. Mio marito la mangia a cucchiaiate e quindi finisce in un baleno. Ma, visto che i tempi di cottura sono molto ridotti, vale comunque la pena prepararla in quantità inferiori. Si, lo ammetto, non sono una patita delle conserve! Per quanto riguarda l’agar agar ormai si trova anche al supermercato, oppure in erboristeria o nei negozi di alimentazione biologica. Nella mia ricetta di marmellata alle fragole vi parlo in maniera più dettagliata di questo addensante naturale. E veniamo alla ricetta.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 barattoli medi
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 800 g Albicocche
  • 300 g Zucchero
  • 3 g Agar agar (Facoltativo)

Preparazione

  1. Prima di tutto lavate accuratamente le albicocche, snocciolatele. Una volta snocciolate, dovreste ottenere all’incirca 500 gr di polpa. Mettete la polpa delle albicocche in una pentola, aggiungete lo zucchero e cominciate a cuocere.

  2. Ogni tanto mescolate il composto, ma se lo cuocete a fuoco basso, non si attacca assolutamente al fondo. Fate cuocere per 30 minuti.

  3. Con un mixer ad immersione frullate il composto. Frullatelo completamente se preferite una marmellata senza pezzi di frutta. Frullatela meno se invece preferite trovare pezzettini di frutta.

  4. A questo punto aggiungete l’agar agar e fate cuocere per altri 10 minuti.

  5. Versate la marmellata ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete il coperchio, copriteli con un panno e fate raffreddare la marmellata di albicocche. Una volta freddi, io conservo i barattoli in frigo.

Note

  • Io sterilizzo i barattoli nel forno. Procedo in questo modo: porto il forno ad una temperatura di 100°, metto i vasetti puliti in una teglia e li inforno per 5 minuti. Spengo il forno, aggiungo i coperchi e lascio raffreddare i vasetti nel forno chiuso.
  • Se volete, potete non aggiungere l’agar agar; in questo caso dovete far cuocere la marmellata per 1 ora.
  • Se volete preparare più vasetti di marmellata e conservarli per l’inverno, vi invito a leggere le norme contenute sul sito del Ministero della Salute.

© 2019, Paola. All rights reserved.

Precedente Torta verde ligure di riso e zucchine Successivo Dado vegetale fatto in casa, senza Bimby

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.