Cotolette di melanzane

Cotolette di melanzaneChe buone le cotolette di melanzane! Ottima alternativa alle cotolette di carne, non solo per i vegetariani ma anche per chi ha voglia di cambiare almeno per una volta! Ottime servite come antipasto o finger food, perchè sono buonissime anche fredde. Eccezionali servite come secondo piatto, accompagnate da verdura, insalate di stagione e salsine. E che dire delle cotolette di melanzane servite in un bel panino caldo, con pomodorini, formaggio filante e salse a piacere? Alcune massaie utilizzano le cotolette di melanzane per preparare la parmigiana, golosissima! Ed ora vediamo assieme come prepararle e come renderle gustosissime, con una panatura che non si stacca, nemmeno in forno! Deliziose!

Ingredienti per circa 8 cotolette:

2 melanzane medie
2 uova fresche
250 grammi circa di pangrattato
250 grammi circa di farina
sale q.b.
pepe q.b.
250 ml di olio di semi di arachidi per la frittura

Procedimento:

Prima di tutto lavate per bene le melanzane, tagliate le due punte e le due estremità con la buccia. Tagliate circa 4 fette dello spessore di 1 cm. Adagiate le fette di melanzana su una teglia e cospargetele di sale. Lasciate riposare per 1 ora per far perdere loro l’acqua amarognola. Dopodichè asciugatele per bene con un canovaccio pulito.

Nel frattempo preparate tre piatti con la farina, le uova sbattute con sale e pepe e il pangrattato.

Passate ciascuna fetta di melanzana nella farina, poi nelle uova sbattute e poi nel pangrattato. Ripassatele nelle uova e nel pangrattato. Otterrete una panatura perfetta, non si romperà nemmeno in forno!

Versate l’olio in una padella adatta alla frittura, portate l’olio a temperatura.

Friggete le cotolette di melanzane a due a due, scolatele e adagiatele su un piatto ricoperto con carta assorbente da cucina.

Quando le cotolette di melanzane avranno perso tutto l’olio in eccesso, adagiatele su un piatto da portata e servitele tiepide. Sono però buonissime anche fredde!

Se preferite la cottura in forno, dopo averle impanate, adagiatele su una teglia da forno ricoperta con carta forno e fatele cuocere a 180° per 30 minuti.

Davvero buonissime!

Salva

© 2017, Paola. All rights reserved.

Precedente Biscotti economici e spicci di Petronilla Successivo Cous cous al pesto e gamberetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.