Biscotti con sciroppo d’agave, da inzuppo

I biscotti con sciroppo d’agave, da inzuppo, sono deliziosi e meno calorici rispetto ai biscotti classici con lo zucchero semolato. Questa ricetta è una versione rivisitata dei miei biscotti della nonna, opportunamente rivista per sostituire lo zucchero con lo sciroppo d’agave e sistemare le quantità dei liquidi. Sono davvero molto buoni, non hanno davvero nulla da invidiare a quelli preparati con lo zucchero bianco o di canna. Unica raccomandazione: mi sono documentata e ho letto che lo sciroppo d’agave può essere consumato anche dai diabetici perchè non contiene saccarosio e contiene una quantità piccolissima di glucosio, ma prima di utilizzarlo consiglio vivamente di chiedere al vostro medico di fiducia, mi raccomando! Lo sciroppo d’agave è un ottimo sostituto dello zucchero, non altera il sapore dei cibi e si presenta con un aspetto simile al miele. Ha un potere dolcificante maggiore rispetto allo zucchero, quindi 100 grammi di zucchero corrispondono a 75 grammi di sciroppo d’agave. Ricordate che dovete ridurre del 30% gli altri liquidi presenti nella ricetta e diminuire del 25% la temperatura del forno. Lo sciroppo d’agave lo potete trovare nelle erboristerie, nei negozi di alimentazione biologica e negli ipermercati più forniti. E ora vediamo assieme come preparare questi deliziosi biscotti da inzuppo!

Biscotti con sciroppo d'agave
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 Kg Biscotti
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Farina di farro (oppure Farina di frumento tipo 00)
  • 2 Uova
  • 100 ml Sciroppo di agave
  • 100 ml Olio di oliva
  • 100 ml Latte (circa)
  • 1 bustina Ammoniaca per dolci
  • Buccia grattugiata di 1 Limone

Preparazione

  1. In una ciotola setacciate la farina, create un incavo al centro e inseritevi le uova, sbattetele con una forchetta. Aggiungete lo sciroppo d’agave, l’olio e l’ammoniaca.

  2. Cominciate ad impastare aggiungendo il latte a poco a poco. La quantità di latte può variare a causa del tipo di farina utilizzato e alle uova. Può darsi che dovrete aggiungere meno latte. Comunque sia, dovete ottenere un panetto morbido ma lavorabile e non appiccicoso.

  3. Una volta pronto l’impasto, date libero sfogo alla vostra fantasia per creare le forme che più preferite. Io procedo in questo modo: prelevo uguali quantità di impasto, all’incirca 50 grammi. Formo un rotolo con le mani e lo taglio a metà. I rotoli misurano circa 8 cm di lunghezza e 4 cm di larghezza.

  4. Disponete i biscotti in una teglia ricoperta con carta da forno, abbastanza distanziati tra loro perchè tenderanno a lievitare durante la cottura; fate cuocere per 20 minuti a 160°. Una vera delizia questi biscotti, senza sensi di colpa!

Note

© 2016 – 2019, Paola. All rights reserved.

Precedente Torta salata ai carciofi di zia Rosa Successivo Gnocchetti ai ceci neri

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.