Tris di ravioli colorati

 

Per questo tris di ravioli colorati ho usato spinaci, zucca e radicchio rosso. Un mix di colori e sapori da provare.

ravioli colorati verdi

photo002

  • per la pasta gr. 200 farina, 00 gr. 100 semola rimacinata, gr. 100 spinaci sbollentati, n. 3 uova
  • per il ripieno gr. 250 ricotta vaccina, gr. 100 spinaci sbollentati, gr. 50 parmigiano, n. 1 uovo, noce moscata a piacere, sale e pepe

photo001

Tritate gli spinaci molto finemente ed amalgamateli con la ricotta, il parmigiano l’uovo, la noce moscata sale e pepe.

Lasciate riposare in frigorifero e nel frattempo preparate con le due farine setacciate, le uova e un pizzico di sale una pasta ben soda, quindi lavoratela a lungo e quando l’avrete resa ben liscia e uniforme mettetela a riposare per un’ora avvolta in un tovagliolo. Riprendete la pasta e spianatela molto sottilmente, ritagliate dei dischi di 10 cm di diametro e ponete sopra ogni disco dei mucchietti di pieno. Ripiegate i dischi a mezzaluna e sigillate i bordi premendoli con forza.

 

ravioli colorati gialli

photo005

  • per la pasta gr. 200 farina 00, gr. 100 semola rimacinata, n. 3 uova chiare.
  • per il ripieno gr. 500 zucca cotta al forno, n. 1 tuorlo d’uovo, gr. 50 parmigiano, noce moscata a piacere, pane grattugiato, sale e pepe.

photo004

Togliete la pelle alla zucca e passatela al passaverdure per avere una crema liscia senza filamenti. Mettetela in una terrina nella quale aggiungerete il tuorlo, il parmigiano, la noce moscata, il sale e il pepe. Se il composto dovesse risultare morbido, aggiungete pane grattugiato fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Lasciate riposare il frigorifero e nel frattempo preparate con le farine setacciate, le uova e un pizzico di sale una pasta ben soda, quindi lavoratela a lungo e quando l’avrete resa ben liscia e uniforme mettetela a riposare per un’ora avvolta in un tovagliolo. Riprendete la pasta e spianatela molto sottilmente, ritagliate dei dischi di 10 cm di diametro e ponete sopra ogni disco dei mucchietti di ripieno. Ripiegate e dischi a mezzaluna e sigillate i bordi premendo con forza.

 

ravioli colorati rossi

photo007

  • per la pasta gr. 200 farina 00 , gr. 100 semola rimacinata, n. 2 uova, 2 e 1/2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • per il ripieno gr. 250 di ricotta vaccina, gr. 200 di radicchio rosso, gr. 50 di parmigiano, n.1  scalogno piccolo, noce moscata,  aceto balsamico, sale e pepe

photo006

 

Tritate finemente lo scalogno. Pulite il radicchio, togliete la parte centrale bianca molto grossa tritate grossolanamente le foglie e mettete lo scalogno a soffriggere con un filo di olio quindi aggiungere il radicchio. Lasciate appassire il radicchio e a metà cottura aggiungere un cucchiaino di aceto balsamico e finire la cottura. Lasciate raffreddare quindi mettere il tutto in un robot e tritare fino ad ottenere un composto sminuzzato ma non troppo finemente. Mettere in una ciotola il radicchio sminuzzato, la ricotta, il parmigiano, noce moscata a piacere, sale e pepe e amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo

Lasciate riposare il frigorifero e nel frattempo preparate con le farine setacciate, le uova e un pizzico di sale una pasta ben soda, quindi lavoratela a lungo e quando l’avrete resa ben liscia e uniforme mettetela a riposare per un’ora avvolta in un tovagliolo. Riprendete la pasta e spianatela molto sottilmente, ritagliate dei dischi di 10 cm di diametro e ponete sopra ogni disco dei mucchietti di ripieno. Ripiegate e dischi a mezzaluna e sigillate i bordi premendo con forza.

Per la cottura non usate acqua in bollore come per la cottura della pasta perché i ravioli potrebbero rompersi.

Per il condimento 100 gr di parmigiano, 100 gr di burro e 1/2 bicchiere di crema di latte, mettere il tutto in un pentolino e amalgamare fino ad avere una fonduta. Mettere i ravioli nel piatto e cospargerli con la fonduta.

Ti è piaciuta questa ricetta? Seguimi su Facebook IOINCUCINACONTE per tante altre ricette.

 

Successivo Gnocchi al gorgonzola e speck

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.