tortellini alla panna

foto 33

I tortellini, bolognesi per eccellenza, per quanto Modena ne contenda il primato fin dai tempi della Secchia rapita, sono piccoli involucri di pasta fresca all’uovo tirata sottile, farciti con un ripieno “segreto”. Mortadella, prosciutto, uova, parmigiano e noce moscata non mancano mai, ma gli altri ingredienti sono costanti protagonisti di dispute tra una famiglia e l’altra. Quella della mia famiglia la voglio condividere con voi.

I tortellini si dovrebbero mangiare esclusivamente con un buon brodo di carne, ma ogni tanto si può fare un’eccezione!!!!!

foto 34

  • INGREDIENTI
  • per il ripieno
  • 100 gr mortadella
  • 100 gr prosciutto crudo
  • 100 gr lombo di maiale
  • 100 gr parmigiano reggiano
  • 1 uovo
  • noce moscata a piacere
  • sale
  • per la sfoglia
  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di semola rimacinata
  • 4 uova
  • per il condimento
  • panna da cucina
  • parmigiano reggiano
  • brodo di carne

PREPARAZIONE

  1. Macinare 2 volte la mortadella, il prosciutto crudo e il lombo di maiale e mettere le 3 carni in una ciotola. Aggiungere l’uovo, il parmigiano reggiano, la noce moscata e  il sale e mescolate con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo. Lasciare riposare in frigorifero una notte affinché i sapori si amalgamano tra di loro.
  2. Disponete a fontana sulla spianatoia la farina setacciata. Al centro sgusciate le uova e, con la punta delle dita portate gradualmente la farina al centro, amalgamandola con le uova. Iniziate poi a impastare, cercando di raccogliere i residui di pasta che si attaccano alla spianatoia.
  3. Lavorate la pasta con movimenti regolari per circa 15 minuti, finché risulterà liscia ed elastica. Formate una palla, avvolgetela in uno strofinaccio o nella pellicola trasparente, e fatela riposare almeno 30 minuti, meglio se un’ora.
  4. Passato il tempo iniziate a tirare la sfoglia, sulla spianatoia con il matterello, oppure con la macchina. Non lasciate asciugare la sfoglia ma tagliatela subito in quadrati di circa 3 cm di lato, (ma io preferisco farli un po’ più grandi). Ponete su ogni quadratino un po’ di ripieno, ripiegateli a metà e date la forma classica del tortellino.
  5. Mettete sul fuoco una pentola con il brodo, portarlo a bollore e gettarvi i tortellini. Appena pronti, attenzione che non siano eccessivamente cotti, spegnete il fuoco e metteteli in una padella con la panna, mantecateli un po’ sul fuoco, spegnete, aggiungete il parmigiano e servite belli caldi.

Precedente farfalle melanzane speck e olive Successivo fusilli lunghi pancetta e piselli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.