Privacy Policy Torta margherita in calice con crema pasticcera Arpa Lieviti
Crea sito

Torta margherita in calice con crema pasticcera Arpa Lieviti

Torta margherita in calice con crema pasticcera Arpa Lieviti, un semifreddo da gustare con piacere in queste calde giornate estive.
La torta margherita in calice è un’idea che mi è venuta guardando il preparato per torta margherita che avevo ricevuto in omaggio da un’associazione benefica. Ho deciso di prepararla poi farla a pezzettini e metterla in un calice con la crema pasticcera realizzata con il preparato Arpa Lieviti.

Un dolce fresco e godibile a qualsiasi ora della giornata, lo stra consiglio la sera mentre state guardando un film con la vostra dolce metà o con amici. Ci sono anche delle varianti dove potete creare una bagna al rum o all’alchermes per i pezzettini di torta margherita per un dolce ancora più goloso ma vietato ai minori.

Utilizzare il preparato arpa lieviti è semplice ed il risultato è una crema golosa e molto ricca, perfetta per torte ma anche da mangiare così da sola, bella fresca e golosa.

Sponsorizzato da Arpa Lieviti

  • CucinaItaliana

Ingredienti per la torta margherita in calice

  • 1preparato per torta margherita
  • 3uova
  • 200 mllatte
  • 60 mlolio extravergine d’oliva

Per la crema pasticcera

Preparazione

  1. Preparate la torta margherita come da istruzioni della confezione aggiungendo al composto il latte, le uova e l’olio extravergine d’oliva. Fate cuocere poi a 170 gradi per 45 minuti.

  2. Ora prepariamo la crema pasticcera mettendo prima gli ingredienti solidi poi i liquidi, mescolando con la frusta a fiamma dolce.

  3. Mescolare per bene eliminando i grumi e lasciar bollire alcuni minuti, sempre mescolando con la frusta sino a che si addensa e spegnete.

  4. Fate raffreddare un attimo, prendete la torta e tagliatela prima a cubetti poi a pezzettini piccoli e metteteli come base su un calice da cocktail, mettete sopra la crema pasticcera e le gocce di cioccolato oppure il cacao in polvere che è gustoso uguale. Mettete in frigorifero per alcune ore poi servite bello fresco.

/ 5
Grazie per aver votato!
 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItalian
Powered by TranslatePress »