Moscardini con pisellini primavera e sughetto piccantino

Moscardini con pisellini primavera e sughetto piccantino, un piatto perfetto per l’estate, ricco e nutriente. Profuma d’estate.
I moscardini sono dei piccolissimi polpi, io li acquisto surgelati di solito sono già puliti. La confezione da 1 kg la porziono in bustine da 6 polpetti ciascuna e li metto in freezer per vari utilizzi. Questa è una ricetta che mi preparava mia madre da piccola, la amo particolarmente perchè si presta bene anche con le seppie o i calamari.

E’ molto semplice da preparare e non ci vuole nemmeno chissà quanto tempo per la cottura. Io utilizzo i piselli freschi biologici, li ordino da panierebio , siccome non posso sempre uscire di casa preferisco che la frutta e la verdura mi arrivino a casa e poi sono tutti prodotti dal produttore al consumatore, e sopratutto italiani.
Per rendere la ricetta più gustosa aggiungo un pizzico di peperoncino macinato, mettetene poco però altrimenti la vostra bocca andrà a fiamme.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti sempre per due persone:
  • 6Moscardini
  • 1 bicchierePassata di pomodoro
  • 150 gPiselli freschi
  • 60 gPorro
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1 pizzicoPeperoncino in polvere
  • 350 mlAcqua
  • 1 bicchiereVino bianco
  • 1 filoOlio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Casseruola dai bordi alti

Preparazione

  1. Pulite i piselli dal baccello e poi lavateli aiutandovi con uno scolapasta.

  2. Fate soffriggere il porro tagliato ad anellini in un filo di olio extravergine d’oliva sino a doratura poi aggiungete i moscardini.

  3. Versate il vino bianco e lasciatelo sfumare alcuni minuti.

  4. Aggiungete i piselli, coprite con acqua, salate e pepate e fate cuocere a fiamma media con coperchio per 20 minuti.

  5. A dieci minuti dal termine cottura aggiungete il peperoncino. Coprite con il coperchio e lasciate terminare la cottura. Assaggiate sempre i piselli prima di spegnere la fiamma perchè quelli freschi tendono ad ammorbidirsi sempre più tardi rispetto a quelli surgelati.

/ 5
Grazie per aver votato!
 
Precedente Mozzarelline impanate il trucchetto per non sporcarsi le mani Successivo Tramezzini al telefono con sottiletta e salame a grana fine

Lascia un commento