Privacy Policy Avanzi del pranzo o della cena, come conservarli

Avanzi del pranzo o della cena, come conservarli

Avanzi del pranzo o della cena, come conservarli in frigorifero nella maniera corretta e rispettando i tempi.

Conservare gli avanzi del cibo o della cena nella maniera giusta è molto importante per la nostra salute, perchè un cibo conservato male può portare addirittura ad una brutta intossicazione alimentare.

Partendo dalla verdura per arrivare alla carne e al pesce, conservare gli avanzi nel giusto modo è davvero semplice.

La prima cosa che dovete sapere è che il cibo che è stato cotto và conservato in frigorifero oppure in freezer entro massimo 2 ore dalla cottura, in estate 1 ora. Ogni avanzo và conservato in un contenitore diverso ben pulito e sterilizzato, distanziato l’uno dall’altro e ben coperto per fare in modo che gli odori non si mescolino all’interno del frigorifero.

Tipi di contenitore e utilizzo

I contenitori in vetro sono perfetti per la conservazione di sughi, verdure e salse. Quelli in plastica invece per conservare formaggi, pesce e carne. Infatti la plastica è un ottimo alleato per la conservazione di prodotti sia freddi che caldi, mi raccomando che sia assolutamente BPA Free.

Per quanto riguarda la carne cotta, deve essere conservata in frigorifero per un massimo di 3-4 giorni (per il polpettone devono essere massimo 2 giorni ma ben rivestito nella carta stagnola).

Le uova sode si conservano cotte per massimo 5 giorni e cotte in altre maniere massimo 3 giorni, ad esempio una frittata o un’omelette.

La verdura cotta deve essere riposta in contenitori di vetro, si conserva per 2 giorni, lo stesso vale per il minestrone e le vellutate.

Il sugo crudo si conserva in vetro per 4 giorni ben sigillato, invece i ragù e le salse a base di carne per 2 giorni.

I sughi sono perfetti da conservare anche in freezer.

Il vasetto del pesto una volta aperto lo si deve consumare entro i 2 giorni. Il risotto avanzato dura ben 6 giorni e lo si può riutilizzare per tante preparazioni come supplì, tortini, riso fritto ecc.. La pasta cotta massimo 2 giorni ma va mescolata di tanto in tanto perchè altrimenti si appiccica.

Per quanto riguarda gli affettati vanno riposti nella parte più bassa del frigorifero e si conservano per 4 giorni in contenitori con tappo a chiusura ermetica. I formaggi devono essere avvolti nella carta di pane, nella stoffa oppure nello scottex ma evitate assolutamente la pellicola trasparente.

Riscaldare gli avanzi

La cosa davvero importante quando poi si devono riutilizzare gli avanzi, bisogna bollire sempre salse, sughi e minestre mentre invece gli altri cibi basta riscaldarli ad una temperatura massima di 80°C .

 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.