Crea sito

Pizze fritte con carbone vegetale black and white

image Avendo ricevuto per la mia collaborazione con Molini Spigadoro del Carbone Vegetale, la mia sperimentazione continua applicata al campo delle pizze. Certo la nota cromatica è forte ma la bontà resta la stessa e diventa, oltre che salutare l’utilizzo del carbone vegetale in campo alimentare, anche sciccoso per come si presenta.

In genere preparare pizze fritte soddisfa il palato anche se non sono proprio dietetiche e possono dare, a chi soffre, senso di pesantezza, invece con l’aggiunta del carbone vegetale posso dire con convinzione di causa che il risultato è stato molto gratificante sia per la riuscita del suo utilizzo che nel senso di leggerezza che si sente dopo aver degustato una pizza cosi preparata.

Ho visto in giro pizze con l’utilizzo di carbone vegetale ma sembravano finte, con una maglia glutinica che dava il senso di plastificazione, invece il mio impasto è davvero perfetto e lo consiglio per la sua leggerezza e riuscita.

Ingredienti:

600 g farina 00

150 g farina manitoba

9 g carbone vegetale

12 g lievito di birra

350 g acqua

100 g latte

40 g olio

1 cucchiaino sale

1 cucchiaino zucchero

FARCIA:

300 g ricotta vaccina

100 g salame napoletano

150 g cigoli ( di quelli che vendono in salumeria) magri

250 g provola affumicata

100 g parmigiano

Preparazione:

Mescolare il carbone vegetale con la farina ed amalgamare.

Sciogliere il lievito in acqua tiepida ed aggiungerla alla farina, successivamente introdurre tutti gli altri ingredienti. Otterremo un impasto liscio e morbido che metteremo a lievitare per circa 2 ore (dipende anche dalla temperatura esterna).

Prima di riprendere  l’impasto mescoliamo un pò di carbone vegetale alla farina che ci servirà per lo spolvero.

Quando l’impasto sarà ben lievitato lo stendiamo e con un coppapasta di circa 15 cm di diametro ricaveremo dei dischi che spolverizzeremo con farina per spolvero. Farciremo questi dischi con un composto preparato mescolando la ricotta con un pizzico di sale e parmigiano, pezzettini di salame o di cigoli ed infine aggiungieremo dadini di provola affimicata.

Chiudiamo i dischi piegandoli a metà sigillando bene i bordi per evitare che in frittura possano aprirsi facendo fuoriuscire la farcia.

Friggere in abbondante olio profondo ben caldo, questo eviterà che le pizze assorbano molto olio. Buon appetito!!!

 

12 Risposte a “Pizze fritte con carbone vegetale black and white”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.